Quantcast
Serie d

Gol e legni alla Pro Livorno, successo esterno del Follonica Gavorrano

Follonica Gavorrano vs Arezzo
Foto d'Archivio

BAGNO DI GAVORRANO – Buone notizie dal rettangolo di gioco della Pro Livorno, dove il Follonica Gavorrano ha battuto i locali per 3-0. Subito al 3′ il vantaggio ospite da un calcio d’angolo sul primo palo, con Capitan Dierna che colpisce di testa. Azione pericolosa e ospiti vicini al raddoppio all’8′. La Pro Livorno si fa vedere al quarto d’ora con un tiro che si spegne a lato. Tricolori ancora pericolosi sugli sviluppi di un corner: schema e cross sul secondo palo, mischia in area e palla che si spegne fuori.

Al 26′ ancora un’iniziativa dei locali con parata miracolo di Ombra, ma occasioni da una parte e dall’altra. Al 41′ maremmani ancora vicini al raddoppio su pallonetto di Mugelli deviato fuori. Da registrare tre legni colpiti dalla squadra di Bonura, che ha provato a più riprese a segnare il gol del raddoppio.
Nel secondo tempo prima Giustarini. poi Mugelli ra caccia del doppio vantaggio ma la traversa prima e Blundo dopo dicono di no. Lo 0-2 arriva però al 15′ con Arduini, che ribatte in rete dopo una serie di rimpalli; sugli sviluppi del gol, cartellino rosso ai danni di Salemmo. Fuori dai pali un colpo di testa di Ampollini.
La Pro Livorno sfiora il gol alla mezz’ora su punizione, ma il tiro termina fuori dopo una deviazione della barriera. Capovolgimento di fronte e biancorossoblù vicini al gol del ko con Rosati, ma il suo tiro termina fuori. Altro legno colpito dal Follonica Gavorrano, stavolta con Lo Sicco, a portiere battuto. Di poco fuori il tiro di Trovade. Parato quello di Rosato, poco oltre il 90esimo, ma tre minuti dopo lo 0-3 è realtà, con lo stesso Rosati mette la parola fine ai giochi su una bella conclusione che sbatte sotto la traversa ed entra in rete.

“Prestazione importante, abbiamo concesso poco agli avversari – ha detto a fine gara mister Bonura – Temevo la velocità e le ripartenze degli avversari, nella fase di possesso e soprattutto in quella di non possesso ho chiesto di stare attenti. Durante il match abbiamo fatto bene, qualche volta un po’ meno, ma penso che la partita l’abbiamo quasi sempre condotta noi. Abbiamo avuto tante occasioni con cinque pali, tre gol fatti e diverse parate del loro portiere. L’unico rammarico è che dovevamo chiuderla un po’ prima. Le altre squadre hanno vinto ma noi al momento non guardiamo la classifica, siamo ancora all’inizio e ci sono diverse squadre che stanno facendo bene. È un campionato difficile e lo sapevamo, così come sapevamo che sarebbe stata difficile anche questa partita”.

“Partita dominata – ha detto il ds Filippo Vetrini – anche se la Pro Livorno è una squadra temibile soprattutto davanti. Partita difficile fino a che non abbiamo fatto il secondo gol, ma abbiamo preso 5 o 6 tra pali e traverse che denotano la nostra superiorità. Queste però sono partite che se non si chiudono subito ti possono mettere in difficoltà e la Pro Livorno poteva far male in qualsiasi momento. Hanno avuto anche un paio di occasioni ma Ombra è stato bravissimo. In questo campionato ogni partita va sempre affrontata con grande attenzione, si rischia di non portare il risultato a casa anche con una superiorità netta, forse più nel volume di gioco che nel risultato. A livello di occasioni il punteggio poteva essere ben più ampio”.

PRO LIVORNO: Blundo, Solimano, Bertelli, Salemmo, Luka, Tartaglione, Matteoli, Costanzo (15′ st Falleni), Granito (18′ st Bardini), Camarlinghi, Rossi (39′ st Turini). A disposizione: Rossi, Lotti, Filippi, Bachini, Baracchini, Canessa. All. Niccolai.
FOLLONICA GAVORRANO: Ombra, Coccia, Dierna, Grifoni (39′ st Giannini), Tascini (28′ st Fontana), Mugelli, Berardi (36′ st Trovade), Lo Sicco, Arduini (39′ st Rosini), Ampollini, Giustarini (28′ st Rosati). A disposizione: Nannelli, Bruni, Del Rosso, De Paolis. All. Bonura.
ARBITRO: Marin di Portogruaro; assistenti Fruenza di Novi Ligure e Manni di Savona.
RETI: 3′ Dierna, 15′ st Arduini, 49′ st Rosati.
NOTE: ammonito Luka; espulso al 15′ st Salemmo; recuperi 1+5.

commenta