Quantcast

Al via i nuovi corsi professionali: così rinascerà in Maremma il distretto del tessile

GROSSETO – “Credo profondamente nella formazione professionale, amo il mio lavoro e amo la città in cui vivo, per questo motivo  mi sono posta una nuova sfida: quella di realizzare dei corsi di formazione professionali grazie a “Creavi”, il mio laboratorio e scuola sartoriale” Sono queste le parole con le quali Marzia Fidanza si è presenta in occasione della conferenza stampa che si è tenuta nella sede di Confartigianato Grosseto.

“Il mio è un laboratorio, una scuola, in cui indirizzare gli studenti ad una conoscenza tecnica e professionale della moda –precisa. Sono consapevole della storia con cui l’Italia ha da sempre predominato nel settore e oggi vorrei  colmare la mancanza di interesse da parte delle nuove generazioni della Maremma che   negli anni si sono allontanate dalla grande storia artigianale del territorio. Fin dagli anni ’80, infatti ,Grosseto era una realtà intorno alla quale gravitavano molteplici aziende di lavorazione tessile e sartoriale. Negli anni la mancanza di una formazione professionale ha costretto molte di queste piccole ma importanti realtà a migrare verso realtà  più grandi impoverendo in questo modo l’economia locale. Con Creavi – continua- voglio ridisegnare un orizzonte che si sviluppi grazie ad un dialogo intergenerazionale per far rinascere, nella provincia e nella Città,  un nuovo distretto Tessile-Moda al fine di creare una sinergia tra le persone e le aziende del luogo. Attraverso i corsi che intendo realizzare vorrei infatti non solo dare ai giovani  l’opportunità di dar vita ad un loro sogno ma anche offrire a chi  è in cerca di occupazione, ed è affascinato dal settore, l’opportunità di reinventarsi un lavoro. Per la mia scuola ho scelto il nome di “Creavi” – conclude- perché rimanda all’unione di altre parole: Credere,  Creare, Crescere e Avi, che ridisegna una sorta di ponte tra passato e futuro”

“Come Confartigianato Grosseto abbiamo subito deciso di sostenere Marzia Fidanza in questo nuovo e avvincente percorso – commenta il presidente Gianni Lamioni -. Da sempre infatti siamo al fianco di chi si mette in gioco per creare nuove opportunità per questo territorio; se poi la nuova sfida parte da un giovane la nostra soddisfazione è anche maggiore. I giovani imprenditori sono la vera  linfa vitale per la nostra economia e siamo fermamente convinti che il  futuro di quel know how, che ci viene riconosciuto nel mondo, è nelle loro mani. L’iniziativa di Marzia ci fa essere ottimisti perché il suo impegno è anche un messaggio di speranza nei confronti del futuro dell’impresa del nostro territorio”

“Più che mai oggi siamo consapevoli del valore che le nuove proposte imprenditoriali hanno per una concreta ripartenza economica; a maggior ragione se queste arrivano da giovani che hanno voglia di rimboccarsi le maniche per loro stessi ma anche per il territorio che li ospita – ha commentato il segretario Mauro Ciani – Per questo motivo come Confartigianato abbiamo  sposato questa iniziativa che in sé raccoglie la storia delle nostre  maestranze e le proietta nel futuro. I giovani sono i portatori dei nostri valori e Marzia ne è un chiaro esempio, per questo come associazione siamo sempre stati al loro fianco e sempre lo saremo;  dimostrazione ne è il fatto che abbiamo sempre sostenuto quelle progettualità che investono su di loro”

Tutti i corsi sono sostenuti da Formimpresa e sono aperti a occupati o disoccupati,  che abbiano superato i 19 anni di età. Per maggiore informazioni sono stati realizzai due open days nella sede di Creavi in via Papa Giovanni XXIII, 29 a  Grosseto:
30/10/2021 dalle ore 15:30 alle 18:30
03/11/2021 dalle ore 10:00 alle 12:30.

Commenti