Quantcast

Grosseto rugby under15, contro il Rosignano non basta la grinta

Più informazioni su

SAN VINCENZO – Seconda uscita stagionale per il Grosseto rugby club Under 15 che, sul campo della società gemellata Rufus San Vincenzo, ha sfidato il Rosignano rugby: una formazione tosta, molto fisica e tecnica. I maremmani, in formazione molto rimaneggiata, sono andati subito in svantaggio ma, grazie a una grande carica emotiva, hanno schiacciato il Rosignano in difesa per dieci minuti. Dopo una meta sfiorata, quando il pareggio sembrava ormai maturo, un bellissimo contrattacco porta al raddoppio ospite. Sulla ripartenza la palla viene recuperata da Casini che innesta il turbo e semina tutti gli avversari fino a schiacciare in meta. Il Rosignano si ributta in attacco ma una solida difesa e alcuni interventi disperati (clamoroso il placcaggio di Zappalà che sventa una meta ormai fatta), mandano le squadre al riposo sul 12 a 5.

Il secondo tempo si apre con il Grosseto in attacco. Grande possesso palla e gioco veloce portano D’Angelo a incunearsi nella difesa e riciclare per Mazzini che segna una meta spettacolare che vale il pareggio. I maremmani sono padroni del campo e sfiorano una nuova spettacolare meta per un banale errore. L’assenza di cambi comincia a farsi sentire e il Rosignano prende il sopravvento. Arriva la meta ospite che rompe l’equilibrio, i biancorossi crollano e subiscono altre tre mete negli ultimi 10 minuti. “L’ asticella si è decisamente alzata – spiega coach Bertelli – e abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari con una big”. “Partendo da qua, con queste basi – ha aggiunto il secondo Bencivenga – possiamo raggiungere un buon livello e competere con chiunque”.

Più informazioni su

Commenti