Quantcast

Trasporto sociale, la vicesindaca: «Servizio sospeso per Covid, sarà riattivato a breve»

Più informazioni su

ARCIDOSSO – Sul “trasporto sociale”, il pulmino gratuito che da anni l’Amministrazione Comunale mette a disposizione degli abitanti delle frazioni, in aggiunta ai bus di linea, per raggiungere più agevolmente Arcidosso, sede dei principali servizi pubblici ed attività commerciali, la vicesindaca con delega al Sociale, Sabrina Melani, risponde alla lista di Rinasci Arcidosso: “Apprendo dalla stampa che la consigliera Guendalina Amati chiede alla Giunta i motivi della sospensione del servizio di trasporto sociale e se ci fosse l’intenzione di riattivarlo. A tal proposito ricordo, contrariamente da quanto loro affermato nel comunicato, che il motivo dell’interruzione fu dovuto proprio all’entrata in vigore delle norme in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19 e che anche le successive disposizioni, che man mano hanno allentato le restrizioni sui trasporti, ci imponevano un numero massimo di due passeggeri a tragitto, rendendo – evidentemente – ingestibile ed impraticabile il servizio”.

“Solo con le ultime Linee Guida diramate dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – prosegue Melani – ed il perdurare della classificazione del nostro territorio in zona bianca, ci è consentito di elevare la capienza del pulmino all’80% dei posti omologati e quindi di riprendere il servizio, ma solo dopo aver adottato tutte le necessarie precauzioni”.

“Ci tengo a precisare – continua la vicesindaca – che anche durante l’interruzione del trasporto sociale, chiunque avesse manifestato difficoltà nell’approvvigionamento di generi di prima necessità come di qualsiasi altro bisogno legato alla distanza dai principali servizi, l’Amministrazione Comunale ha garantito, grazie al prezioso supporto delle associazioni di volontariato dislocate sul nostro territorio, la necessaria assistenza presso il domicilio. Nessuno è stato lasciato solo nell’affrontare la pandemia”.

Melani prosegue poi precisando che “il Servizio di trasporto sociale riprenderà a breve, stiamo lavorando con il nostro consulente in tema di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro per redigere un preciso protocollo per gestire gli aspetti igienico-sanitari richiesti dalle Linee Guida ministeriali. Non si tratta di questioni economiche o di volontà politica, ma semplicemente di adottare tutte le misure necessarie a garantire la salute sia del personale addetto al trasporto che – ovviamente – dei passeggeri. Queste cose non si improvvisano e non si organizzano su due piedi, visto proprio, come ricordano gli stessi consiglieri di Rinasci Arcidosso, l’età media avanzata dei fruitori del servizio”.

“Credo inoltre che queste notizie – conclude Melani – si potevano tranquillamente ottenere chiedendo ai funzionari e/o agli amministratori, che sono sempre stati disponibili se e quando interpellati. L’esercizio delle funzioni di consigliere comunale prevede – appunto – il diritto/dovere di accedere agli uffici ed informarsi, prima di ricorrere, forse in maniera un po’ troppo strumentale, agli organi di stampa”.

Più informazioni su

Commenti