Quantcast

Pedina un uomo, dopo che ha preso la pensione gli offre della frutta e gli ruba il portafoglio

Più informazioni su

ORBETELLO – Lo aveva pedinato e dopo essersi assicurato che l’anziano aveva riscosso la pensione gli ha offerto due cassette di frutta a buon prezzo e quando l’anziano è andato a pagare gli ha strappato il portafogli di mano con dentro tutta la pensione.

I fatti risalgono a luglio, e dopo una lunga indagine i carabinieri della stazione di Orbetello hanno arrestato un uomo di Napoli, pluripregiudicato.

I primi di luglio il malvivente aveva seguito un anziano di Orbetello che si era recato a riscuotere la pensione. Di ritorno dalle poste l’uomo è stato fermato sotto casa dal rapinatore che ha offerto due casse di frutta a prezzo concorrenziale.

Allettato dalla proposta vantaggiosa l’anziano, 82 anni, ha tirato fuori il portafoglio e il ladro ha strappato di mano il borsello con dentro i 600 euro di pensione, minacciandolo anche di morte se si fosse rivolto ai Carabinieri. L’anziano, intimorito, si è rivolto ai carabinieri con la figlia, ma, forse per vergogna, racconta una versione differente: riferisce di essere stato accerchiato da alcuni soggetti sconosciuti all’interno del Parco delle Crociere ad Orbetello, e di essere stato derubato del portafogli.

La descrizione non coincide però affatto con le indagini dei Carabinieri, che dopo una minuziosa analisi, non ritrovando alcun elemento rispetto a quanto riferito chiamano di nuovo la vittima in caserma, lo rassicurano e ottengono così la giusta dinamica. Le indagini partono nella direzione giusta fino ad arrivare ad una convergenza investigativa con i colleghi dell’Arma di Castiglion Fiorentino, che diffondono una nota operativa in cui rendono noto di aver identificato un soggetto, autore, in quel territorio, della stessa tipologia di furto “della cassetta di frutta”.

I Carabinieri di Orbetello si rendono conto che il soggetto corrisponde in tutto agli elementi fino a quel momento raccolti da loro per la rapina di luglio, per cui si concentrano su quel soggetto, 34 anni, campano con numerosi precedenti, riuscendo a raccogliere elementi inconfutabili circa la sua responsabilità anche per l’episodio su cui stavano indagando.

Il Gip del Tribunale di Grosseto ha emesso, nei confronti del soggetto individuato, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La misura è stata eseguita a Firenze, da parte dei Carabinieri di Orbetello con la collaborazione dei colleghi della Stazione di Firenze Castello, dalla cui collaborazione è stato possibile rintracciare, dopo varie ricerche, il rapinatore, che dopo la notifica del provvedimento è stato portato in carcere a Sollicciano.

Più informazioni su

Commenti