Quantcast

Grosseto, la magia di Arras non basta: con il Teramo è 1-1

GROSSETO – Altra grande partita del Grifone, che trova il vantaggio con la bellissima girata di Arras nel primo tempo, ma che deve accontentarsi di un solo punto per il pareggio di Hadziosmanovic a inizio ripresa. Ce l’ha messa tutta la squadra di Magrini che, per gran parte della gara, ha mostrato un gran gioco e può forse recriminare per un rigore su Serena non concesso nel primo tempo. Finisce il digiuno degli attaccanti, secondo gol dopo quello di Scaffidi, ma rimane l’amaro in bocca per non aver centrato la prima vittoria in casa.

Foto di Paolo Orlando

Pochi i cambi rispetto alla partita di sabato scorso per il Grifone: Fratini prende il posto di Vrdoljak, mentre sulla trequarti parte De Silvestro con Arras e Dell’Agnello in attacco. La prima occasione è per il Grifone, dopo 5’, e nasce da un affondo di Semeraro che scambia con Serena e serve Arras, il suo tiro mette i brividi a Tozzo ma esce di poco. Il Teramo si affaccia timidamente dalle parti di Barosi, ma è il Grosseto a portare le insidie maggiori soprattutto sulla fascia sinistra con Semeraro e Serena, e proprio all’11’ arriva l’azione più pericolosa: Semeraro affonda sulla sinistra e crossa per Dell’Agnello che anticipa tutti e colpisce di testa battendo Tozzo, ma la palla si stampa sulla traversa. Al 16’ ancora Semeraro pericoloso, questa volta su punizione dalla sinistra. Al 27’ Serena strappa un pallone al limite dell’area, s’infila in area e viene agganciato nettamente. Va giù, ma il direttore di gara invece di concedere il penalty lo punisce con un giallo per simulazione. Nella stessa azione il direttore di gara si fa male e deve chiedere il cambio al quarto uomo.

Al 21’ esplode lo Zecchini: Dell’Agnello sgomita in area, il pallone rimpalla al limite, Arras lo addomestica al volo e di prima lo mette nell’angolo alla sinistra di Tozzo. A fine primo tempo fuori De Silvestro, per lui presunto stiramento, dentro Piccoli. Nella ripresa il Teramo trova coraggio e al 12’ ci prova con una cannonata di Mungo, che Barosi devia in angolo. Risponde subito il Grifone con il tiro sotto porta di Serena, servito da Cretella, ma a trovare la rete è il Teramo, in contropiede, con Hadziosmanovic che salta Barosi e deposita in rete. La partita diventa ancora più bella con le due squadre che si allungano per cercare il gol vittoria, ma che devono accontentarsi alla fine di un punto a testa.

 

Grosseto-Teramo 1-1

GROSSETO: Barosi, Raimo, Siniega, Ciolli, Semeraro, Fratini (22’ st Vrdoljak), Cretella, Serena (22’ st Marigosu), De Silvestro (45’ Piccoli), Arras (40’ st Artioli), Dell’Agnello (22’ st Moscati). A disposizione: Di Bonito, Verduci, Salvi, Biancon, Ghisolfi. All. Magrini.

TERAMO: Tozzo, Soprano, Arrigoni (42’ st Bellucci), Malotti, Viero (1’ st Fiorani), Bernardotto, Mungo, Bouah, Rillo, Piacentini, Di Dio (1’ st Hadziosmanovic). A disposizione: Agostino, Ndrecka, Surricchio, Furlan, Montaperto. All. Guidi.

ARBITRO: Ettore Longo di Cuneo (Pizzoni di Frattamaggiore, Cipolletta di Avellino).

RETI: 41’ Arras, 15’ st  Hadziosmanovic.

NOTE: Spettatori 1196 (compresi 820 abbonati). Al 34’ il direttore di gara lascia il campo per infortunio: al suo posto il quarto uomo. Recupero 6’ pt, 5’ st.

Commenti