Quantcast

Non ha vincitori la prima edizione del Concorso per direzione d’orchestra. Ex aequo e un terzo posto

GROSSETO – La prima edizione del Concorso internazionale per direzione d’orchestra “Sergey Kussewitzky” non ha un vincitore assoluto. La giuria internazionale presieduta dall’israeliano Lior Shambadal, dopo le esibizioni dei quattro finalisti sul palco del Teatro degli Industri nella giornata di venerdì 15 ottobre, ha ritenuto che nessuno di loro meritasse il primo premio.

E così il verdetto espresso dai giurati ha assegnato il secondo premio (una borsa di studio di 2mila euro con targa e diploma) ex aequo al messicano Jorge Vazquez e al giapponese Daichi Deguchi, mentre il romeno Vlad Vizireanu si è piazzato terzo (una borsa di studio di mille euro con targa e diploma). Sempre a Deguchi è andato il premio speciale assegnato dall’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto” (una borsa di studio di 500 euro con diploma).

La “Sergey Kussewitzky” International Conducting Competition segue così già al debutto le orme del “fratello maggiore” Premio internazionale pianistico “Scriabin”, che per ben 11 occasioni in 23 edizioni – compresa l’ultima – non ha assegnato il massimo riconoscimento. Una prassi comunque piuttosto consolidata nei principali concorsi internazionali, a garanzia della qualità della rassegna e a tutela del livello dell’albo d’oro. «Il bilancio di questa prima edizione – dichiarano il direttore artistico Antonio Di Cristofano e il direttore organizzativo Massimo Merone – è senza dubbio positivo, con ben 84 iscritti da 31 Paesi di tutto il mondo: un numero al di sopra di qualsiasi ottimistica previsione, soprattutto perché si tratta di una rassegna al debutto in un momento non facile a livello globale. Ci auguriamo che possa aver inaugurato una lunga tradizione come il Premio internazionale pianistico Scriabin e contribuire a valorizzare Grosseto».

Il Concorso Kussewitzky ha vissuto la giornata finale sabato 16 ottobre al Teatro degli Industri con l’esibizione dei due secondi classificati in concerto con l’Orchestra sinfonica “Città di Grosseto”: Daichi Deguchi ha diretto l’ensemble che ha eseguito la Sinfonia n. 41 in Do maggiore K 551 “Jupiter” di Mozart, mentre l’orchestra diretta da Jorge Vazquez ha eseguito la Sinfonia n. 7 in La maggiore opera 92 di Beethoven.

Il Concorso internazionale per direzione d’orchestra “Sergey Kussewitzky” è stato organizzato dall’Associazione musicale Scriabin con il Comune di Grosseto, in collaborazione con Fondazione Grosseto Cultura, Acquedotto del Fiora, Aurelia Antica Shopping Center e Fondazione CR Firenze.

Commenti