Quantcast

“Ottobre rosa”, spariti i nastri degli addobbi. I volontari: «Denunceremo, vergogna»

Più informazioni su

FOLLONICA – Ottobre è il mese della sensibilizzazione del tumore al seno e in tutta la Maremma in questi giorni le associazioni di volontariato, ma anche singoli cittadini, hanno addobbato piazze pubbliche, monumenti e case con nastri e fiocchi rosa per mantenere alta l’attenzione, soprattutto nelle donne, di non sottovalutare la propria salute.

Nel centro della città del Golfo a qualcuno evidentemente non è piaciuto l’allestimento di piazza Vittorio Veneto e da un giorno all’altro sono scomparsi alcuni addobbi, mentre altri sono stati sfasciati completamente.

Quello che fa arrabbiare le persone che avevano installato i fiocchi e i nastri, è proprio la noncuranza del loro impegno e la non riconoscenza del messaggio che volevano lanciare quegli addobbi.

Ieri sera su Facebook, lo sfogo di una delle volontarie che ha partecipato all’organizzazione dell’allestimento:
«Dunque – ha scritto – ci sono gesti che ti fanno andare letteralmente il sangue al cervello. In quanto volontaria del Rione Chiesa io, insieme ad altre persone del mio Rione, compresa la capo sarta, abbiamo realizzato con molto entusiasmo, gli addobbi su richiesta dell’associazione Insieme in Rosa onlus per una giusta e nobile causa, ovvero sensibilizzare le persone alla prevenzione per la lotta al cancro al seno nelle donne».

«Come ogni giorno – continua il messaggio -, per almeno tre volte al giorno, passo sempre da piazza Vittorio Veneto perché porto a passeggio i cani e ne approfitto per controllare gli addobbi. Fino a stamani (14 ottobre), erano ancora presenti cuori e fiocchi sulle ringhiere poste in via Bicocchi di fronte alla yogurteria. Oggi pomeriggio spariti tutti. Non solo: sugli alberi erano presenti striscioni bianchi e fucsia con altri cuori legati: spariti anche quelli. E la cosa assurda è che chi li ha fatti sparire, ha pensato bene di rilegare alla cavolo di cane gli striscioni».

I volontari non si fermeranno all’indignazione e la rabbia per l’accaduto. Essendo una zona video sorvegliata vorrebbero sporgere denuncia perché «considerando il significato di quegli addobbi, è vomitevole il gesto di averli tolti; i volontari hanno perso ore e tempo per farli, oltretutto con amore; il nostro rione ha dovuto pagare per acquistare alcune stoffe per realizzare gli addobbi; non si ruba; vi dovreste solo vergognare».

Più informazioni su

Commenti