Quantcast

Cammino di San Michele: Matteo Gamerro arriva a Pitigliano e anche il sindaco diventa pellegrino

Più informazioni su

PITIGLIANO – Pitigliano si prepara ad accogliere, venerdì 15 luglio, Matteo Gamerro, 42 anni, l’uomo affetto da sclerosi multipla, che sta attraversando l’Italia da nord a sud, lungo il Cammino di San Michele, sulla sua joelette, una speciale carrozzina che viene spinta a piedi da amici, familiari e dalle persone che desiderano dare una mano, condividendo con lui parte del cammino.

Anche il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, accompagnerà Matteo, lungo il percorso o nell’area del Tufo.

Per coloro che volessero unirsi e fare questa esperienza il ritrovo è alle 11 all’inizio della Cava di San Giuseppe (strada di San Pietro) con l’accoglienza di Matteo e dei suoi accompagnatori. Poi percorrendo la via Cava il gruppo raggiungerà Pitigliano dalla porta di Sovana e passando dal centro storico arriverà fino alla chiesa di San Michele. Nel tardo pomeriggio Matteo Gamerro e i suoi accompagnatori riprenderanno il cammino per Farnese.

Matteo Gamerro, 42 anni, nonostante la sua malattia ha voluto realizzare un sogno: affrontare il Cammino di San Michele, la via che seguivano anticamente i pellegrini Longobardi e che è stata riscoperta e tracciata dal Comitato Promotore San Michele “Cammino di Cammini”, congiungendo i due estremi italiani della Linea Sacra di San Michele. Alla rinascita del Cammino ha contribuito il giornalista televisivo Sandro Vannucci, che sta condividendo l’esperienza del cammino insieme a Matteo. Il gruppo di pellegrini il prossimo 24 ottobre arriverà a Roma.

Il viaggio di Matteo vuole essere un messaggio di forza e di speranza per tutte le persone, ed in particolare per i disabili che come lui non vogliono arrendersi alla propria condizione e desiderano vivere la vita come un dono.

Più informazioni su

Commenti