Quantcast

Beach Handball, la Solari Grosseto nella top ten della Champions Cup

GROSSETO – Tre vittorie in totale per la Solari Grosseto Handball, mai così bene, e decimo posto posto conquistato. In realtà la compagine maremmana sfiora l’impresa di entrare nella top eight. Nei primi incontri complice la troppa emozione e le condimeteo avverse, che hanno portato gli atleti biancorossi a confrontarsi con fattori con cui non ci si può allenare, il bottino sarebbe potuto essere ben più cospicuo. Ma è pur sempre un gran risultato quello ottenuto dai ragazzi del Grosseto che, sotto l’arguta e sagace guida di Stefano Chirone, tecnico di rilievo, già nel giro della nazionale italiana, promotore anche della vittoria nel Campionato Italiano di Beach Handball, raggiungono un risultato che forse nessuno sperava. Il team maremmano vince e convince e gioca a viso aperto con le migliori corazzate europee.

Esemplare l’ultimo incontro, disputato veramente ad alti livelli e con giocate di grande sagacia tecnica. Le squadre del vecchio continente sono tutte armate sia fisicamente che tecnicamente e coach Chirone mette in campo astuzia, velocità e innovative soluzioni tecnico-tattiche per sopperire soprattutto al divario fisico con gli avversari, avvantaggiati indubbiamente nel gioco aereo e acrobatico.

E’ un gruppo unito quello messo in campo dalla compagine grossetana, molto affiatato e collaudato, e ognuno, nessuno escluso, lo si vede dalla grinta messa in campo, da il tutto per tutto per i compagni in un crescendo superlativo che porta i maremmani nella top ten Europea, risultando la sesta rappresentativa nazionale dopo Spagna, Portogallo, Germania, Ungheria e Polonia.

La Solari Grosseto chiude quindi con un grande successo il placement round della Champions Cup di Isola delle Femmine e piazza la migliore prestazione di sempre alla sua quinta Champions Cup, battendo Ungheresi, Ucraini e Olandesi. Nessun team in Italia vanta un simile palmares. Un risultato di ben più ampio respiro se si consideri che in Italia non c’è un vero campionato di beach handball e che i ragazzi debbono allenarsi da soli, senza potersi confrontare con altre compagini se non al campionato italiano, a cui partecipano non più di 10 team. In altre nazioni come Portogallo e Spagna, e così nella maggior parte dell’Europa, ci sono centinaia di squadre e veri e propri campionati, con numerose competizioni. Ecco perché il risultato ottenuto è molto più prezioso e da lustro al duro lavoro di tutto l’entourage maremmano, impegnato come pochi a sviluppare questa disciplina per mostrare che anche in Italia il livello è molto alto.

Questo il team Solari che ha partecipato alla Champions Cup 2021:
Andrea Raia, Giulio Brizzi, Matteo De Florio, Francesco Del Giudice, Andrea Nardini, Lorenzo Bacci, Davide Rizzo, Alessio Bacci, Davide Grechi, Lorenzo Peronaci. Allenatore: Stefano Chirone.

A Isola delle Femmine festeggiano gli spagnoli del Malaga e le portoghesi del GRD Leça. Due finali dall’esito secco: 2-0 e 2-0, senza storia in un duello Spagna-Portogallo che ha movimentato la giornata finale del torneo. Sul secondo gradino del podio sono dunque salite V. Gaw e Almeria, quest’ultima costretta ad abdicare dopo il successo di due anni fa a Catania. Bronzo agli ungheresi dell’HIR-SAT e alle tedesche del Minga Turtles.

La classifica finale del torneo maschile:

1. Ciudad de Malaga (ESP)
2. Gaw (POR)
3. HIR-SAT (HUN)
4. Os Tigres (POR)
5. Petra Plock (POL)
6. Sand Devils (GER)
7. Beachmopeten (GER)
8. Cincomaisum (POR)
9. Blue Team (ITA)
10. Grosseto (ITA)
11. Odesa Region (UKR)
12. HVC (NED)
13. Wasserchloss (SUI)
14. London (GBR)
15. Fervas (HUN)

Vittoria finale agli shoot-out per Grosseto. I toscani superano 2-1 (17-18; 34-30; 11-10) gli olandesi dell’HVC e si piazzano al decimo posto, alle spalle del Blue Team. Da segnalare i 95 punti di Del Giudice che si piazza al 5° posto della classifica marcatori di tutto il Torneo.

La classifica finale del placement round maschile:
Blue Team 6 pti, Grosseto 4, Odessa 2, HVC 0

Da segnalare anche l’innesto di quattro nostri atleti nella squadra del Blue Team (Nazionale Italiana) che ha disputato e vinto un incontro finale amichevole e dimostrativo contro il Team U.S.A., ospite a Isola delle Femmine per fare esperienza in questa disciplina con una serie di match fuori classifica.

La dirigenza è molto soddisfatta del risultato raggiunto e di meglio non poteva chiedere agli atleti che, ricordiamo a onor di cronaca, si sono autofinanziati in gran parte per poter partecipare alla Competizione Internazionale e hanno animato il torneo dando sempre il massimo, accrescendo ancor di più il prestigio della città di Grosseto in Europa. Ora si torna all’indoor e ci si prepara al Campionato di Serie BM dove i ragazzi proveranno a dare continuità ai risultati già raggiunti nel beach.

Commenti