Quantcast

Approvvigionamento idrico, la proposta del Pd: «Servono piccoli e medi invasi»

Più informazioni su

MONTENERO D’ORCIA – “Venerdì 8 ottobre a Montenero d’Orcia (Castel del Piano) non si è parlato solo di acqua, agricoltura e conservazione del territorio, ma anche di futuro. Al primo appuntamento delle agorà, organizzate dalla locale sezione del Pd ma aperte a tutti, la partecipazione e il dibattito ci hanno catapultato in una dimensione che, anche a causa del Covid, a Castel del Piano si era un po’ persa: da quanto, infatti, non si discuteva insieme, con rappresentanti politici e non solo, dei temi importanti per il territorio e per la vita di tutti i giorni?”, spiega Federico Badini, segretario Unione comunale Pd Castel del Piano.

“Alla presenza di imprenditori agricoli, rappresentanti delle associazioni e semplici cittadini (sottolineiamo anche la presenza di diversi giovani) – prosegue -, l’onorevole Susanna Cenni, vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera, e Donatella Spadi, consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Aree Interne, hanno potuto ascoltare direttamente dalla voce dei partecipanti problemi e proposte per Montenero ma non solo. L’obiettivo era quello di evidenziare problemi e possibili soluzioni, ascoltando e discutendo. Una cosa che sembra semplice ma che spesso non lo è”.

“Venerdì sera Cenni e Spadi hanno potuto ascoltare problematiche chiare e noi abbiamo fatto alcune proposte – va avanti Badini -. Una delle situazioni su cui intervenire a breve è quella dell’approvvigionamento idrico necessario all’agricoltura e non solo. In questo senso, proporremo all’Amministrazione di organizzare quanto prima un incontro pubblico con il Consorzio di Bonifica per discutere di questo tema, su cui la consigliera Spadi si è dimostrata particolarmente sensibile e disponibile”.

“La nostra proposta in tal senso riguarda la possibilità di creare piccoli e medi invasi, sfruttando anche le risorse del Pnrr, in parte già stanziate su questo tema. A questa idea ne affiancheremo altre che sottoporremo sempre all’Amministrazione, in modo da rispondere ai bisogni dei cittadini del nostro territorio”, conclude Badini.

 

Più informazioni su

Commenti