Quantcast

Attacchi alle sede Cgil, i messaggi di solidarietà: «Gesti ingiustificati e inaccettabili»

Più informazioni su

GROSSETO -A seguito dell’attacco rivolto alla sede della Cgil di Roma, proseguono i tantissimi attestati di vicinanza al sindacato e di condanna delle violenze compiute.

«Come Cia Grosseto abbiamo sempre condannato ogni forma di violenza e oggi con forza condanniamo quanto accaduto questi giorni contro il Green pass. Gesti ingiustificati e inaccettabili che, a dir nostro, assumono una gravità che non può passare sottotono». Così Claudio Capecchi, presidente Cia Grosseto.

«Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alle forze dell’ordine – afferma Capecchi – che sono state aggredire brutalmente mentre stavano svolgendo il loro lavoro e solidarietà anche ai lavoratori della Cgil la cui sede nazionale è stata occupata. Dissentire è legittimo in democrazia, ma quanto abbiamo visto lo scorso fine settimana ci sembra tutt’altro che democratico e civile».

«Anche Cia Grosseto dunque – aggiunge -, come Cia Nazionale e Cia Toscana, esprime ferma condanna nei confronti di quella che è stata una bruttissima giornata che nulla ha a che fare con un civile confronto tra idee differenti. Per questo crediamo che, anche in ottica delle prossime iniziative Confederali, sarà nostra premura dissociarci da ogni comportamento violento, così come sanciscono i principi fondanti del nostro Statuto che è costruito su una visione del progresso basato prima di tutto sulla correttezza e il rispetto».

Più informazioni su

Commenti