Quantcast

Lavori pubblici, Bulgarini e Bruni: «Dionisi parla senza cognizione di causa»

MANCIANO – L’amministrazione comunale di Manciano replica al consigliere di minoranza Fiorenzo Dionisi sull’attacco a mezzo stampa ricevuto dopo il Consiglio comunale di martedì 28 settembre.

“Anche questa volta – spiega Roberto Bulgarini, capogruppo in Consiglio comunale di Manciano Idea Comune – il consigliere Dionisi parla senza cognizione di causa. Tutto quello che ha asserito tramite la stampa non è esatto. Andiamo per ordine, quando Dionisi dice che ‘questa amministrazione non ha visione su investimenti strutturali, interventi di manutenzione e decoro’, rispondiamo che abbiamo lavorato in questi anni su tutti questi punti, a Manciano e nelle frazioni, ristrutturando e riqualificando le aree pubbliche come parchi, gli edifici pubblici come le scuole e le maggiori arterie stradali. Inoltre, quando Dionisi dice che le sue mozioni sono state respinte, non si è neanche reso conto che al punto 4 all’ordine del giorno, al quale si è astenuto, c’era proprio il finanziamento per la riqualificazione dell’area camper di Saturnia, già iniziata a inizio anno e che sarà conclusa grazie ai proventi ottenuti dalla nuova area di sosta a servizio delle Cascatelle, per più di 50mila euro. Quindi invito il consigliere Dionisi a leggere bene le carte, altrimenti incappa in errori clamorosi come questo. Noi abbiamo ‘portato a casa’ un’area di sosta per le auto e motocicli a Saturnia che mai nessuna amministrazione prima aveva solamente pensato di fare e la minoranza lo sa della grandezza di questa opera ma non vuole riconoscerla pubblicamente. Sembra che il consigliere Dionisi, martedì scorso, sia stato a un altro Consiglio comunale perché quando dice che questa amministrazione non si è impegnata ad aderire ai bandi regionali, francamente ci spiazza, in quanto non solo abbiamo fornito la lista di tutti i bandi a cui abbiamo partecipato ma anche perché Dionisi fa riferimento a un mutuo e non a un bando, cosa ben diversa”.

“Siamo basiti – parla l’assessore ai Lavori Pubblici, Valeria Bruni – sull’uscita pubblica di Dionisi. Una serie di inesattezze fornite da Dionisi portano i cittadini a confondersi. Il consigliere di minoranza, nel comunicato, parla di residenze Rsa (residenze sanitarie assistenziali), confondendosi, quando invece in Consiglio abbiamo presentato i 12 posti per le Rsd, ovvero residenze sanitarie per adulti non anziani con disabilità: tutta un’altra cosa. In questi anni, tutto quello che Dionisi ci imputa come non fatto è stato fatto eccome: lo dimostrano i fatti e i documenti. I cittadini lo sanno bene quando vanno in giro chi ha rimesso a posto i giardini pubblici, chi ha rimesso a posto le scuole e chi ha rimesso a posto gran parte delle cose che non sono mai state considerate da chi era prima di noi”.

Commenti