Quantcast

Vandali entrano alla ex Colonia nella notte e spaccano tutto

FOLLONICA – I vandali sono entrati nella ex Colonia Marina questa notte. Hanno spaccato i vetri dell’edificio e compiuto altri danni all’interno dei locali.

«Non si ferma il peggioramento dello stabile che dopo anni di sostanziale incuria inizia ad essere preda della piccola delinquenza locale» afferma Charlie Lynn consigliere comunale della lista civica Di Giacinto. «Gli atti di vandalismo allo stabile si inseriscono a pieno titolo nella discussione che a singhiozzo riguarda il recupero ed il destino della colonia».

«Non ultima la linea che da tempo perseguono le civiche In movimento per Follonica e Follonica nel cuore: l’intervento del privato per il recupero del plesso corrisponde ad un’impostazione pragmatica e concreta. Che a Follonica tanti portatori di interesse ciclicamente si siano avvicinati al Comune nel tentativo di acquistarla per fini soprattutto turistici e cosa risaputa. Diversamente l’amministrazione comunale continua a preferire l’intervento pubblico, una strada perseguita caparbiamente da circa venti anni e che ad oggi non ha sortito nessun frutto».

«La questione, pertanto, non è più ideologica ma, al contrario, da affrontare in maniera concreta ed immediata – prosegue Lynn -. Follonica vive di turismo e non può permettersi che sul mare ci sia uno stabile di pregio ridotto in condizioni indecorose. La ristrutturazione dello stabile vale tanti milioni di euro; denari che se fossero nella disponibilità del comune dovrebbero a mio avviso essere spesi per finalità più importanti. Ad esempio, anche l’acquisizione dal demanio dell’ex Ilva è praticamente ferma in un binario morto poiché non ci sono le risorse per valorizzare i tanti edifici ancora da recuperare. Si devono fare delle scelte non più rimandabili».

«Continuare a promettere di tutto e di più è impossibile. Si facciano ora scelte, forse in parte impopolari, prima che la prossima campagna elettorale riporti a promettere l’impossibile».

Commenti