Quantcast

Comune di Orbetello: «Raggiunto l’accordo sul contratto dei dipendenti. Avevamo ereditato una situazione difficile»

ORBETELLO – “E’ stata siglata oggi l’intesa sindacale – ha dichiarato l’amministrazione comunale di Orbetello – sul contratto decentrato 2021 del personale dipendente tra l’amministrazione, la rappresentanza sindacale unitaria e le rappresentanze provinciali di Cgil, Cisl e Uil.”

“Con la imminente conclusione del mandato elettorale, la rappresentanza sindacale ha espresso un ringraziamento alla Giunta Casamenti ed in particolare all’assessore al Personale Luca Teglia, al quale era stato affidato un compito arduo.”

“Ricordiamo infatti che l’amministrazione Casamenti – ha dichiarato l’amministrazione –  aveva raccolto un difficile testimone dalla amministrazione precedente che non era riuscita a raggiungere l’accordo sindacale sui fondi del salario accessorio 2015 e 2016 ed addirittura con un clamoroso sciopero dei dipendenti comunali.”

“La Giunta Casamenti si era pertanto data ad inizio mandato – ha concluso – l’obiettivo di rasserenare un clima a dir poco incandescente, dando mandato a Luca Teglia di avviare nuove relazioni con le rappresentanze sindacali improntate al dialogo ed al confronto e incaricando il servizio personale di fornire tutti gli adeguati strumenti tecnici utili a comporre le divergenze.”

“La risoluzione nel tempo dei temi di scontro attraverso l’ascolto fattivo delle istanze dei dipendenti nel rispetto delle norme contrattuali – ha sottolineato l’assessore Luca Teglia – aveva portato nel 2017 al riconoscimento degli istituti della premialità che il personale attendeva dal 2015, per poi procedere a stabilire nuove regole di confronto e relazioni sindacali orientate al benessere dei dipendenti e al giusto riconoscimento da parte dell’amministrazione dell’impegno dei dipendenti comunali che negli anni sono riusciti a garantire il mantenimento della qualità dei servizi offerti alla cittadinanza pur con una significativa diminuzione degli effettivi, accelerata anche dai pensionamenti per la cosiddetta quota 100.”

“Con l’accordo in data odierna – ha proseguito l’assessore – si è giunti alla approvazione dell’ultima tranche delle somme destinate alle progressioni orizzontali del personale, percorso iniziato nel 2019 con la stipula del nuovo contratto collettivo nazionale e che, nell’arco di tre anni, ha permesso a tutti i dipendenti del Comune di effettuare le progressioni di carriera ferme ormai da più di un decennio.”

Commenti