Quantcast

Centenario della nascita di Norma Parenti. A Massa Marittima un mese di eventi

Norma, femminile plurale. Da venerdì 1 ottobre a sabato 6 novembre

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA  – Massa Marittima celebra il centenario della nascita di Norma Parenti con “Norma, femminile plurale”, un mese di eventi gratuiti, da venerdì 1 ottobre a sabato 6 novembre, organizzati dall’Anpi di Massa Marittima, sezione “Martiri della Niccioleta” e dal Comune, in collaborazione con Anpi provinciale, Isgrec, Comune di Suvereto, Cgil-Spi, Unicoop Tirreno, Società dei terzieri massetani e la Torre Massetana.

Il programma prevede una mostra fotografica dedicata alle 19 donne Medaglia d’Oro e una mostra di pittura, una passeggiata nei luoghi di Norma, diverse conferenze di approfondimento, la presentazione di un libro, un trekking con letture ma anche musica e teatro per approfondire diversi aspetti del ruolo delle donne nella Resistenza ed in particolare della figura di Norma Parenti. Momento centrale di tutta la manifestazione è il convegno del 16 ottobre “Società e donne tra guerra e Resistenza”, organizzato in collaborazione con l’Isgrec, sull’impatto della guerra totale nella società e sul ruolo delle donne fra guerra e Resistenza, nel contesto provinciale e regionale.

Partigiana, Medaglia d’Oro al valor militare, Norma Parenti Pratelli è nata il 1º giugno 1921 nel Podere Zuccantine di sopra, (oggi nel comune di Monterotondo Marittimo ma all’epoca nel comune di Massa Marittima). Fu uccisa a 23 anni dai nazifascisti il 23 giugno 1944, dopo aver offerto un contributo fondamentale alla lotta partigiana, impegnandosi in prima linea, malgrado il figlio di pochi mesi.

“Norma Parenti, giovanissima donna, madre, rappresenta un simbolo e un riferimento della Resistenza, e non solo per la comunità massetana,– commenta Irene Marconi, assessore comunale alla Cultura – per il coraggio della scelta di opporsi attivamente alla dittatura e all’occupazione, anche a costo della vita. L’impegno del Comune di Massa Marittima, in stretta collaborazione con la sezione Anpi di Massa Marittima, è quello di far conoscere Norma, soprattutto alle nuove generazioni. Abbiamo deciso di rendere omaggio a questa figura femminile della Resistenza con un mese intero di eventi, nella convinzione che il territorio le debba molto, non solo per le straordinarie azioni che ha compiuto per la comunità locale nel periodo della sua breve vita, ma anche per ciò che è stata in grado di ispirare dopo la sua morte. Norma Parenti è l’esempio dell’importante ruolo svolto dalle donne durante la Resistenza, e proprio su questo aspetto concentreremo la nostra attenzione.”

“Norma Parenti è una delle 19 donne insignite di Medaglia d’Oro al Valore Militare per l’Italia.  – spiega Nadia Pagni, presidente della sezione Anpi di Massa Marittima – La presenza femminile nella Resistenza oltre che essere determinante per la Liberazione è stata nel tempo poco studiata dal punto di vista storiografico e sottovalutata nella memoria nazionale. La storiografia della Resistenza ha da poco tempo riconosciuto come il termine staffetta comprenda tanti e fondamentali ruoli nella storia della guerra civile 1943-1945. Staffetta vuol dire molte cose oltre che inforcare una bicicletta per portare messaggi; vuol dire un complesso ruolo di maternage agli uomini combattenti (ruolo medico, sartoriale, alimentare); indicazione di vie di fuga; accompagnamento di renitenti e soldati stranieri fuggiti dalla prigionia; trasporto di armi; uso di armi ed essere anche alla testa di formazioni; collegamento fra le varie bande e formazioni. La donna ha avuto un ruolo fondamentale e imprescindibile nella lotta partigiana. Per questo l’Anpi e il Comune di Massa Marittima celebrano la partigiana maremmana con tanti eventi che la ricordano. Ricordando lei, vogliamo ricordarle tutte e 19. Tredici eventi soprattutto culturali per contribuire alla conoscenza del ruolo delle donne nella storia recente.”

Ma ecco il programma nel dettaglio:

Le celebrazioni del Centenario della nascita di Norma Parenti aprono l’1 ottobre, alle ore 16, con l’inaugurazione della mostra fotografica dell’Anpi di Niguarda sulle 19 donne Medaglia d’Oro, allestita in via Norma Parenti al Bar Torrefazione da Gloria. La mostra “Resistenza al femminile. Ritratti di donne combattenti” sarà presentata da Romina Zago.

Lunedì 4 ottobre, alle ore 15, si terrà la “Passeggiata nei luoghi di Norma”: partendo da piazza Garibaldi si racconta la vita della partigiana toccando i punti della città che la videro protagonista, fino al podere Coste Botrelli, dove fu assassinata.

Martedì 5 ottobre, alle 16:30, nella ex Sala consiliare, in via Norma Parenti, si terrà la conferenza dal titolo Religiosi e religiose resistenti, a cura di Gianpiero Caglianone dell’Accademia degli Intronati di Siena, con letture a cura dell’associazione Liber Pater.

Giovedì 7 ottobre, alle ore 21, nella ex Sala consiliare, via Norma Parenti, musica dal vivo con Desodasister.

Martedì 12 ottobre, alle ore 16:30, nell’ex Sala consiliare, via Norma Parenti, si terrà la conferenza “Donne nella Resistenza toscana e grossetana” a cura di Patrizia Scapin.

Venerdì 15 ottobre, alle ore 16, inaugurazione della mostra di pittura di Emilio Bianchi, padre di uno degli 83 martiri della Strage di Niccioleta, che tanto fece per le famiglie di vedove e orfani. La mostra sarà allestita al bar torrefazione da Gloria, con letture a cura dell’associazione Liber Pater.

Sabato 16 ottobre, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, nella sala dell’Abbondanza in via Goldoni, convegno storico “Società e donne tra guerra e Resistenza” in collaborazione con l’Isgrec. Sarà affrontato l’impatto della guerra totale nella società e il ruolo delle donne fra guerra e Resistenza, nel contesto regionale e provinciale. Prenotazioni: 0564 415219.

Domenica 17 ottobre, alle ore 17, con ritrovo in piazza Garibaldi, performance teatrale mobile “Norma” con l’attrice Chiara Migliorini che traghetterà il gruppo di spettatori per le vie della città di Massa drammatizzando i protagonisti della guerra e l’opera di Norma.

Martedì 19 ottobre, alle ore 15, nella ex Sala consiliare, via Norma Parenti, conferenza dal titolo “Il genere invisibile” a cura dell’Associazione Nazionale Toponomastica femminile di Roma, che analizzerà la presenza delle donne nella toponomastica. Solo il 5% delle donne (regine e sante) è presente nelle vie e nelle piazze italiane.

Domenica 24 ottobre, alle ore 9, a Tatti, “Trekking con letture”. Itinerario facile di 6 chilometri per la durata di circa due ore, escluse le soste. Partenza dal Circolino. Percorso ad anello. Necessario abbigliamento sportivo, scarpe da trekking, acqua al seguito.

Martedì 26 ottobre, alle 16:30, nella ex Sala consiliare, via Norma Parenti, presentazione del libro la “Resistenza nell’alta Maremma”, di Pier Nello Martelli con la consegna gratuita ai partecipanti del libro ristampato dalla Regione Toscana.

Sabato 30 ottobre, alle 16:30, nella ex  Sala consiliare, via Norma Parenti, presentazione di documenti inediti sulla Resistenza a Boccheggiano, a cura d Marcella Vignali e Adolfo Turbanti dell’Isgrec.

Sabato 6 novembre, alle 16:30, nella ex Sala consiliare, via Norma Parenti, presentazione del libro “Camicia Rossa”, di Antonella Cocolli, Pier Nello Martelli, Massimo Sozzi e Katia Taddei. Saranno presenti gli autori.

A causa dei posti limitati è preferibile prenotarsi ai singoli eventi. Per la partecipazione è necessario essere in possesso di Green Pass.

Per prenotare evento del 4 ottobre: 3397693372

Per prenotare evento del 16 ottobre: 0564 415219

Per prenotare tutti gli altri eventi: 3200774402; 3292637679; 3200509585

 

Più informazioni su

Commenti