Quantcast

Medicina interna al Misericordia: il dottor Montagnani è il nuovo direttore

Più informazioni su

GROSSETO – E’ il dottor Andrea Montagnani il nuovo direttore dell’Unità complessa di Medicina Interna dell’ospedale Misericordia, nominato del direttore generale della Asl Toscana sud est Antonio D’Urso, a seguito di selezione pubblica. Il dottor Montagnani prenderà servizio dal 1 ottobre e manterrà ad interim l’incarico di direttore della Medicina interna all’ospedale di Pitigliano, in attesa dell’individuazione del nuovo responsabile.

Montagnani, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Siena, ha una specializzazione in Nefrologia e malattie renali e un dottorato in Malattie ereditarie dello scheletro; ha conseguito due Master di II livello nell’ambito della Sicurezza dei pazienti e del Governo clinico per la Medicina interna.

La sua esperienza professionale nella Sud est, allora Asl 9, parte nel 2004, come dirigente nel reparto di Medicina interna dell’ospedale di Massa Marittima, successivamente del Misericordia e infine dell’ospedale di Pitigliano, dove dal 2019 ha ricoperto il ruolo di direttore di Unità complessa di Medicina interna. Dal 2016 è inoltre referente della Formazione e ricerca del Dipartimento di Medicina interna, delle specialistiche e della riabilitazione della Sud est.

“La nomina del dottor Montagnani consolida l’assetto organizzativo dell’Azienda, a testimonianza dell’impegno che portiamo avanti nel rafforzamento della dotazione di professionisti in ogni settore, necessario per mantenere elevati standard qualitativi, garantendo così una risposta adeguata ai bisogni di salute della popolazione – commenta il direttore generale Antonio D’Urso – Il sistema sanitario deve offrire cure e assistenza appropriate a tutti i cittadini con qualunque patologia e la Medicina Interna è senza dubbio uno degli ambiti più dirimenti”.

“Ringrazio per la fiducia accordatami per questo importante incarico per me motivo di grande soddisfazione – dichiara Montagnani – Grazie all’impegno dei professionisti della Medicina interna, della Direzione Aziendale e del Dipartimento, sono certo di trovare un reparto già caratterizzato da ottime performance, punto di partenza essenziale per definire nuovi obiettivi per un miglioramento ulteriore delle attività medico-assistenziali nell’interesse della salute dei cittadini. Per questo sarà fondamentale proseguire la sinergia con le altre specialistiche, all’interno del Misericordia e in un’ottica più ampia di Rete ospedaliera e sul territorio. L’esperienza a Pitigliano mi ha certamente fatto crescere, per questo mi sento di ringraziare, oltre alla direzione aziendale, anche tutti i colleghi dell’ospedale Petruccioli con cui negli ultimi cinque anni ho condiviso questo personale percorso di crescita professionale e umana”.

Più informazioni su

Commenti