Quantcast

#amministrative2021, Gabbrielli: «Famiglia centrale, deve guidare la nostra azione»

GROSSETO – “La consapevolezza della centralità della famiglia deve guidare l’azione del nostro progetto politico. Ogni energia deve essere indirizzata alla sua tutela e crescita”, a dirlo Amedeo Gabbrielli, candidato del Movimento Popolari Insieme per Grosseto confluito dentro Forza Italia, in occasione della visita del senatore Mario Mauro, ex ministro alla Difesa ed ex vicepresidente del Parlamento Europeo.

“La sua presenza ha dato lustro alla campagna elettorale di Forza Italia in vista del rush finale”, ha detto Gabbrielli e Giorgio Signori, promotori e curatori dell’incontro, in cui si è parlato principalmente di famiglia, che è “il futuro dell’umanità – ha affermato il senatore Mauro – ,e pertanto bisogna permetterle di giocare il ruolo che le compete”.

“Deve essere adottato il quoziente familiare che riconosce sostegno e servizi alle famiglie deboli economicamente, con più figli e con anziani conviventi – ha dichiarato Gabbrielli -. Occorre ricreare le condizioni affinché la domenica la famiglia possa ritrovarsi e stare insieme. La famiglia è portatrice di diritti. La politica, anche territoriale, ne deve garantire l’esercizio. La nascita e l’educazione dei figli necessitano di un aiuto appropriato anche da parte degli enti locali, con l’ampliamento delle strutture esistenti, nonché da parte delle aziende, con una maggiore flessibilità oraria.

I genitori, inoltre, devono confidare che i figli avranno un lavoro di cui vivere. La disoccupazione giovanile non incoraggia, anzi, impoverisce la società. Questo problema va affrontato anche con risorse comunali a loro dedicate. Il micro credito va in questa direzione. L’occupazione femminile non deve scontare antichi retaggi.

Solo buone prospettive favoriscono la nascita di nuove famiglie. L’ente locale ha il dovere di crearle. La tenuta del tessuto sociale ed economico passa anche attraverso la solidità familiare”, conclude Gabbrielli.

Commenti