Quantcast
Agricoltura

#amministrative2021, agricoltura: Maria Bice Ginesi punta sulle donne

Maria Bice Ginesi

SCANSANO – Le donne scendono in campo. Nel vero senso della parola: le prospettive dell’agricoltura e il ruolo importante che vi può e deve giocare l’imprenditoria femminile è stato il tema dell’incontro organizzato lunedì sera da Maria Bice Ginesi, candidata sindaca per il centrosinistra a Scansano, e al quale hanno partecipato Susanna Cenni, vicepresidente della commissione agricoltura della Camera dei Deputati e Margherita Ambrogetti Damiani, responsabile del coordinamento donne provinciale del Pd.

Al centro della discussione e delle domande del pubblico invitato in piazzetta Ferrucci, nel centro storico del paese, le opportunità di sviluppo del mondo agricolo, perno importante dell’economia del comune maremmano, tema centrale anche del programma elettorale di Maria Bice Ginesi.

«Incentivi e opportunità sono garantiti – hanno spigato le protagoniste dell’incontro – dalla politica agricola comunitaria. Ma bisognerà tener ben presente che, come avverrà anche per tutti i finanziamenti garantiti dal Pnrr, non vi saranno più finanziamenti a pioggia: gli interventi saranno strettamente legati alla presentazione di progetti concreti sul territorio».

«In questo quadro – ha sottolineato Susanna Cenni – sarà centrale ed importante il ruolo delle amministrazioni locali che dovranno favorire l’incontro tra le associazioni di riferimento e gli imprenditori agricoli».

«Un ruolo – ha assicurato Maria Bice Ginesi – che ci impegniamo a svolgere nella convinzione che l’agricoltura, già così importante nel nostro territorio, possa essere determinate per lo sviluppo futuro a patto che sappia cogliere nuove opportunità e tecniche. Per questo – hanno ribadito le protagoniste dell’incontro – andranno individuati progetti integrati di filiera che puntino su innovazione, lotta agli sprechi, colture innovative e remunerative».

«Decisivo – ha ribadito Margherita Ambrogetti Damiani – sarà a questo proposito il ruolo delle donne, attente ed aperte all’innovazione. Ma il salto di qualità non sarà possibile fino a quando la politica di genere non diventerà anche e sopratutto questione maschile. Occorre cambiare paradigma e far sì che la questione di genere non sia più tale».

Parola chiave per approntare e sviluppare questi progetti sarà “legalità”. Innanzitutto nelle assunzioni, per combattere il lavoro nero che rappresenta una vera e propria piaga che fa crescere la diseguaglianza e mina il vivere comune. «La proposta – ha spiegato Maria Bice Ginesi – è quella di dar vita ad un tavolo che metta assieme associazioni di categoria, sindacati e amministrazione comunale innanzitutto per sensibilizzare gli attori dell’economia agricola perché conoscenza e coscienza sono fondamento della crescita comune. Conoscenza e rispetto delle regole devono essere il punto di partenza».

L’incontro con Cenni è stato solo una tappa del cammino elettorale che Maria Bice Ginesi ha costruito non solo nel dialogo con la cittadinanza, sia del capoluogo sia nelle frazioni, ma anche attorno al dialogo con esponenti della politica e dell’amministrazione nazionale e comunitaria per affrontare problemi vitali per il futuro e lo sviluppo del paese, al centro del programma elettorale “Scansano Ora” da lei guidata.

commenta