Quantcast

26 mila visitatori per il doppio appuntamento Game fair Fiera del Madonnino

BRACCAGNI – «Non è un modo di dire. La Manifestazione che ha visto uniti i due principali marchi di Grosseto Fiere, la Fiera del Madonnino anteprima 2022 ed il Game Fair Italia, giunto alla sua 30 edizione, in un unico evento, ha chiuso con i fuochi artificiali dello splendido spettacolo del tiratore fuoriclasse De Carolis sull’arena Benelli» a dirlo gli organizzatori che fanno il resoconto della manifestazione doppia.

«È stato anche un modo simbolico di festeggiare un successo della manifestazione che nei tre giorni ha visto l’ingresso di oltre 26.000 visitatori. Un dato straordinario che va rapportato alla situazione pandemica generale e all’assenza per due anni delle manifestazioni sull’area di Braccagni».

«I 250 espositori delle due manifestazioni sono stati la prima risposta positiva alla scelta di unire i due eventi che già, con buona pace per i dubbiosi, aveva sancito il primo preventivo, successo di questa scelta – proseguono da Grosseto Fiere -. I riscontri mediatici, la risposta positiva del pubblico ha poi esaltato e confermato la bontà di questa scelta e il suo successo».

«Coniugare la più importante manifestazione Agricola della Toscana come la Fiera del Madonnino con la più importante manifestazione Outdoor in Italia il Game Fair, non è stato un azzardo ma l’analisi dei numerosi punti in comune compreso il fatto che la sovrapposizione di una parte del pubblico era ed è implicita. Vita all’aria aperta e mondo agricolo sono in gran parte sovrapponibili ed i fatti l’hanno dimostrato, la manifestazione si è trasformata nella festa della ruralità».

«La grande impresa organizzativa, sia per la dimensione dell’evento che per le note vicissitudini legate alla pandemia, è stato un nuovo sprone a “fare ancora meglio”, per creare tutte le condizioni di sicurezza e di possibilità di accesso che garantissero da una parte il rispetto della salute di tutte e dall’altra il poter usufruire di tutti gli aspetti della manifestazione. Lo svolgimento all’aperto e la distribuzione sui 25 ettari della manifestazione, hanno permesso, nonostante il numeroso pubblico un distanziamento di fatto che ha permesso a tutti di vedere, gustare, partecipare, acquistare in tutta tranquillità» conclude la nota.

Commenti