Quantcast

Il Comune “premia” la Polizia Municipale e la Protezione Civile: «Uomini e donne al servizio della città» fotogallery

GROSSETO – Si è tenuta questa mattina nella sala consiliare del Comune di Grosseto la cerimonia di consegna degli encomi agli agenti della Polizia Municipale che si sono particolarmente distinti durante il loro servizio.

«Abbiamo voluto fortemente questo momento ufficiale   – ha detto il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna – per la Consegna di riconoscimenti al Corpo della Polizia municipale di Grosseto e alla Protezione civile con l’obiettivo di premiare l’impegno dimostrato dal personale su più fronti, compresa la gestione dell’emergenza legata al Coronavirus. Lo facciamo forti di un altro riconoscimento, appena annunciato, cioè quello che il Corpo della Polizia municipale di Grosseto è il migliore d’Italia. Lo attesta il premio ANVU, Associazione Polizia locale d’Italia assegnato per il 2021 al nostro Comune, grazie al lavoro svolto dall’assessore alla Sicurezza Fausto Turbanti e dal comandante della Polizia municipale Paolo Negrini, così come da tutti i nostri agenti».

«Dall’anno 2000 l’ANVU ha infatti istituito un riconoscimento nazionale alla memoria di Alvaro Pollice, già viceprocuratore generale della Corte dei Conti: con questo riconoscimento si vuole premiare l’alto valore del lavoro svolto dagli uomini e dalle donne della Polizia locale italiana in favore della sicurezza delle loro città. Il premio viene annualmente assegnato al Comando di Polizia Locale che si è particolarmente distinto nell’espletamento delle attività d’istituto. Quest’anno – dopo Venezia nel 2020 – questo riconoscimento va alla nostra Grosseto, che lo riceverà nel corso della cerimonia che si terrà durante il Convegno organizzato dall’ANVU Puglia, nella Città di Bari, Hotel Parco dei Principi il 22 e il 23 ottobre».

«Ecco le ragioni della scelta di Anvu, indicate nelle motivazioni e che ci tengo particolarmente a leggere in questa occasione ufficiale: innanzitutto è stato istituito il Nucleo operativo sicurezza – Nos – per rispondere alle sempre più numerose richieste da parte dei cittadini in merito alla risoluzione di problemi di sicurezza, degrado urbano, commercio abusivo, parcheggiatori abusivi, reati legati all’occupazione di fabbricati abbandonati, spaccio di stupefacenti ed immigrazione clandestina. Il Corpo della Polizia municipale ha inoltre avviato l’attività operativa con Unità Cinofile della Polizia municipale. Fiore all’occhiello del Corpo di Polizia locale di Grosseto risulta inoltre la recente operazione “Free Park 2020”, portata a termine con la stretta collaborazione con le altre Forze dell’ordine. E’ stata inoltre definitivamente stroncata l’attività illecita portata avanti ormai da anni all’interno del parco di via Leoncavallo. Grande esempio di spirito di Corpo, di dedizione al dovere di perfetta efficienza ed efficacia, di perfetta organizzazione, tesa alla sempre maggior tutela del corretto vivere civile, delle leggi e dei cittadini».

Ecco gli encomi che sono stati consegnati:

È conferito, al Corpo della Polizia Municipale ed al personale della Protezione Civile comunale, Encomio e pubblico ringraziamento: Alle donne ed agli uomini della Polizia Municipale, per esprimere la gratitudine da parte della Città che rappresento per lo straordinario lavoro svolto nel corso della pandemia da Covid 19. Durante quello che è stato uno degli anni più cupi della storia recente, in cui il mondo ha attraversato una delle epoche più difficili che abbiamo mai vissuto, l’impegno e la dedizione degli uomini del Corpo non sono mai venuti meno. La Polizia Municipale e la Protezione Civile hanno saputo essere un solido punto di riferimento per la cittadinanza, ottemperando ai propri compiti di controllo, intervento e aiuto con dignità e in silenzio, non mancando mai di umanità. In questo stesso, lungo, anno la Polizia Municipale ha costituito un valido supporto alle altre Forze dell’Ordine, consolidando sempre più un ruolo istituzionale di riferimento ed incarnando un modello di cooperazione. Il personale del Corpo ha sempre garantito la propria presenza ove essa era necessaria, ha controllato e rassicurato le persone in quarantena, ha collaborato a gestire i momenti più delicati di ordine pubblico, ha offerto sicurezza controllando con rigore e buon senso il rispetto delle limitazioni imposte per il contenimento della pandemia. Nel grande auspicio per noi tutti che questa fase storica si chiuda al più presto, fermo deve rimanere il ricordo del servizio prestato, che contribuisce all’orgoglio e all’onore di un Corpo già noto per il proprio valore.

È conferito, all’Ispettore Roberto Galloni ed all’Assistente Scelto Luca Ovi, Encomio del Sindaco con la seguente motivazione: “Ufficiale ed Assistente di PM in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa, assicuravano fattivo e valido apporto personale nella organizzazione e svolgimento di attività operativa, durante il periodo a maggior rischio dovuto all’emergenza da coronavirus “Covid-19”, a cui hanno partecipato, in perfetta sinergia con personale della Polizia Municipale e della Questura di Grosseto, Dando prova, nella circostanza, di senso del dovere e spiccate doti professionali, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.

È conferito, al Commissario Francesco Bettazzi, all’Assistente Scelto Aroldo Svetoni, all’Assistente Scelto Massimo Martellini, all’Assistente Riccardo Chiti, all’Agente Scelto Francesco Colombini, all’Agente Scelto Alessio Sorgi, all’Agente Scelto Giampaolo Rainaldi, all’Agente Scelto Marco Passetti, all’Agente Scelto Marco Opizzio, all’Agente Manuela Coletti, Encomio del Sindaco con la seguente motivazione: “Commissario, Assistenti ed Agenti in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa, assicuravano fattivo e valido apporto personale nella direzione ed esecuzione di una articolata operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di articolata attività di indagine, il suddetto personale traeva in arresto tre uomini dediti allo spaccio di stupefacenti nell’area del Parco sul Fiume Ombrone. Gli operanti, a seguito di numerosi appostamenti e interventi mirati, avevano accertato che i tre uomini avevano organizzato una fiorente attività di spaccio con il sostegno anche di una quarta persona. Nel corso dell’operazione che ha portato all’arresto dei tre ed alla definitiva chiusura della piazza di spaccio sono stati sequestrati circa cinquecento grammi di stupefacenti e ventimila euro in contanti. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’Amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.

È conferito, all’Assistente Scelto Marco Rubegni, all’Assistente Scelto Antonio Ambrosini, all’Assistente Chiara Ginanneschi, all’Assistente Patrizia Pieri, Encomio del Sindaco con la seguente motivazione: “Assistenti ed Agenti in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando elevata professionalità e non comune determinazione operativa, assicuravano fattivo e valido apporto personale nella direzione ed esecuzione di una articolata e capillare attività di indagine, a cui hanno partecipato, in perfetta sinergia, i rispettivi Nuclei di P.G. della Polizia Municipale, della Polizia Stradale, e dei Carabinieri Forestali, al termine della quale sono state deferite all’autorità Giudiziaria nr. 11 persone, alcune delle quali si erano associate per commettere una serie di “reati scopo” come la truffa alle assicurazioni, il traffico illegale di animali da compagnia, le frodi in commercio. Il servizio riscuoteva il vivo plauso dell’Amministrazione e vasta eco sugli organi di stampa ed i social media, contribuendo ad accrescere il prestigio del Corpo.

E’ conferito, all’Ispettore Francesco Fanfani, all’Assistente Scelto Alfredo Tognoni, all’Assistente Simona Spacciante, all’Agente Scelto Roberto Gallai, all’Agente Fabio Morra, Elogio del Comandante con la seguente motivazione: “Ufficiale, Assistenti ed Agenti in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando professionalità e determinazione operativa, assicuravano valido apporto personale nella individuazione di documento falso durante le operazioni di rilievo di sinistro stradale. Questo permetteva di trarre in arresto il responsabile dell’illecito. L’attività di servizio, ha avuto ampio risalto sulla stampa locale contribuendo ad accrescere il prestigio del corpo e dell’Amministrazione comunale.

E’ conferito, all’Assistente Scelto Aroldo Svetoni, all’Assistente Enrico Guazzini, all’Assistente Riccardo Chiti, all’Agente Scelto Alessio Sorgi, all’Agente Fabio Morra, Elogio del Comandante con la seguente motivazione: “Assistenti ed Agenti in forza al Corpo di Polizia Municipale, confermando professionalità e determinazione operativa, durante le operazioni di rilievo di sinistro stradale, uno dei soggetti  coinvolti, in stato di ebbrezza alcolica, si scagliava in maniera violenta contro gli operanti, che riuscivano a contenerlo ed a trarlo in arresto. L’attività di servizio, avvenuta nel pieno centro cittadino, ha avuto ampio risalto sulla stampa locale contribuendo ad accrescere il prestigio del corpo e dell’Amministrazione comunale.

Commenti