Quantcast

89 ragazzi vaccinati in un giorno: il camper vicino a scuola è un successo

GROSSETO – 89 ragazzi vaccinati contro il Covid. Ancora un dato più che positivo alla chiusura dei due appuntamenti di oggi dei camper vaccinali dedicati agli studenti del grossetano. In particolare, sono 72 alla Cittadella dello studente a Grosseto e altri 17 al distretto Asl di Orbetello, i giovani che hanno deciso di proteggersi dal Covid con la vaccinazione, cogliendo l’occasione “a portata di mano” e tutelando al tempo stesso anche la salute dei loro familiari, soprattutto anziani come i nonni, e dei loro compagni.

Un’altra tappa dell’iniziativa itinerante, organizzata dalla Asl Toscana sud est all’interno del progetto regionale GiovaniSì vaccinano, che porta la campagna di vaccinazione sempre più vicina all’obiettivo finale, ovvero l’immunità di gregge. La Asl Toscana sud est sta mettendo in campo tutti gli strumenti e le risorse possibili per continuare a dare impulso alla campagna e raggiungere anche quella percentuale residua di cittadini che ancora non si è immunizzata.

Le tappe della vaccinazione in camper proseguiranno nei prossimi giorni fino a fine mese. Domani l’appuntamento riguarderà il tour dei Comuni, con il camper Bottega della Salute mobile, messo a disposizione del Coeso che sarà a Sorano, dalle 9 alle 13 nel parcheggio del Comune e dalle14.30 alle16.30 nella piazza centrale San Quirico, e a Ribolla, in orario 8-13.30, in piazza della Libertà. L’iniziativa dedicata alle scuole riprenderà giovedì 23, a Massa Marittima, nel parcheggio Istituto Bernardino Lotti, dalle 11 alle 17.

“I numeri resi noti oggi dalla fondazione Gimbe sono il risultato del lavoro che stiamo facendo da settimane e che hanno portato ad una forte estensione della copertura, aumentando il ventaglio di opportunità e le possibilitò di accesso dei cittadini”. Così il commento del presidente della Regione Eugenio Giani ai dati resi noti oggi dalla Fondazione Gimbe (riportati nell’aggiornamento delle ore 7.55 di oggi 20 settembre), secondo i quali la Toscana è prima Regione in Italia per la percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale con due dosi o con vaccino monodose, o che ha ricevuto una sola dose di vaccino (per un totale di 78,5%, al secondo posto la Lombardia).

“Apertura degli hub vaccinali senza bisogno di prenotazione – prosegue Giani – camper che raggiungono spiagge, località montane, concerti, aziende. Un lavoro paziente e faticoso, che ha visto impegnato l’intero sistema sanitario regionale, la protezione civile, la rete di volontariato, i medici e i pediatri di famiglia, le farmacie. Un gioco di squadra dove anche la creatività ha avuto il suo peso. Oggi abbiamo registrato quasi 5,2 milioni di vaccini somministrati, tra prime e seconde dosi, arrivando così ad essere vicinissimi all’80% di copertura vaccinale necessario per la tutela della salute individuale e collettiva. Questo importante risultato testimonia ancora una volta il senso di responsabilità e di consapevolezza collettiva, che è il tratto distintivo della nostra comunità, che ringrazio di cuore”.

Commenti