Quantcast

Una città per tutti, a misura di bambini e ragazzi: ecco il progetto di Grosseto città aperta

GROSSETO – Grosseto Città Aperta organizza un incontro, aperto alla cittadinanza, insieme ad esperti e candidati al Consiglio comunale per progettare ‘una città per tutti’, a misura dei bambini e dei ragazzi. L’incontro si svolgerà lunedì 20 settembre alle ore 18 sulle Mura, presso il locale Hottimo (al ‘cinghialino’).

«Grosseto Città Aperta, nata in seno alla Grosseto progressista, nella quale a fianco di un’anima politica trova spazio l’anima civica della sinistra diffusa, pone al centro dei suoi valori le sfide dell’innovazione, dello sviluppo e della cultura. Non si può quindi che partire da proposte che riguardino in primo luogo i cittadini più giovani, perché innovazione, sviluppo e cultura non si potranno mai creare se non cominciando dall’educazione e dalla cura e, soprattutto, dall’ascolto e dal coinvolgimento delle nuove generazioni».

«Per questo all’incontro sono stati invitati a discutere esperti dell’infanzia e dell’adolescenza, medici, psicologi, insegnanti, ed anche esponenti di giovani movimenti come Fvtura e architetti che si occupano di sviluppo sostenibile delle comunità. Grosseto vanta numerosi edifici pubblici, piazze e aree verdi, e tuttavia negli ultimi anni è mancata completamente una visione per usare questi spazi in modo inclusivo e partecipato. Ci sono state tante occasioni mancate che, nel prossimo futuro, potranno essere riprese e meglio valorizzate» prosegue la nota di Grosseto Città Aperta.

«Al tempo stesso dovranno essere sviluppate politiche culturali per l’infanzia che prevedano l’adozione di esperienze pedagogiche innovative con il coinvolgimento del mondo della scuola, delle associazioni dei genitori e delle associazioni dei ragazzi. Pensiamo ad una rete che metta in relazione i luoghi della cultura: dalle scuole ai musei, dalla biblioteca cittadina ai teatri, dai cinema alle gallerie d’arte ed alle librerie, per proporre progetti di qualità per l’infanzia e l’adolescenza».

«Di questi temi avremo occasione di discutere insieme agli esperti che hanno accolto l’invito, insieme ai candidati di Grosseto Città Aperta e insieme a tutti coloro che avranno piacere di partecipare all’evento.
Interverranno alla tavola rotonda: Petra Paoli – docente di Letteratura per l’Infanzia, Margherita Papa – direttrice Psicologia ASL TSE, Cristina Citerni – docente di scuola superiore, Teresa Monachino – dipendente COESO SDS Settore Servizi Educativi, Giovanni Fontana Antonelli – architetto paesaggista, Gianandrea Giammanco – cofondatore del Movimento Fvtura. Modererà l’incontro Grazia Gotti – pedagogista e autrice, Presidente del Comitato nazionale per le celebrazioni della nascita di Gianni Rodari».

 

Commenti