Quantcast

Cesario punta su sviluppo e inclusione sociale: ecco il suo programma per Castiglione

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – “E’ un programma di spinta decisa, basato sulla solidità gestionale e sulla sostenibilità economica”. Esordisce così Alfredo Cesario, candidato per il centrodestra del comune di Castiglione della Pescaia.

“Un corpo di idee che possono realizzarsi ed essere realmente determinanti per il miglioramento sostanziale del paese e la sua trasformazione in termini di sviluppo e inclusione sociale. Il programma si articolerà in sei differenti aree di intervento, che saranno gli altrettanti pilastri in cui si sostanzierà l’azione politica dei prossimi cinque anni in caso di vittoria elettorale”.

Questi i sei punti del programma:

Economia, innovazione e sviluppo
• Riqualificazione sistema portuale (Castiglione – Punta Ala)
• Creazione tavolo di concertazione permanente tra amministrazione e operatori di settore economici e rappresentati delle frazioni e delle aree rurali
• Revisione del piano commerciale e regolamento comunale suoli pubblici
• Istituzione di una cabina di regia per la programmazione e promozione di eventi enogastronomici e culturali da svolgersi su tutto il territorio in più periodi dell’anno
• Attivazione del piano Castiglione 4.0 per il completamento del processo di digitalizzazione 100% per le procedure amministrative, il dialogo con il territorio, la promozione e la fruizione dell’offerta turistica e la rivisitazione totale del modello organizzativo
• Copertura 5G e Wifi su tutto il territorio comunale
• Ri-negoziazione degli accordi contrattuali con i gestori dei servizi essenziali (acqua, energia, rifiuti)
• Sottoscrizione di un patto civico con la cittadinanza per la gestione trasparente degli introiti delle casse comunali e una politica partecipativa nella destinazione degli investimenti pubblici

Sicurezza pubblica, tutela e protezione
• Redazione di un piano della sicurezza per tutto il territorio
• Calendarizzazione delle presenze degli agenti di polizia municipale su base programmatica
• Individuazione di un consigliere con delega alla sicurezza con il compito di concertare incontri e strategie di intervento con le forze dell’ordine

Coesione sociale
• Istituzione di una commissione consiliare dedicata alla mappatura dei bisogni e delle esigenze della terza età, giovani e categorie protette e dell’edilizia popolare
• Promozione politiche attive per la tutela e il benessere degli animali da compagnia
• Creazione di nove aree di svago e messa in sicurezza e adeguamento barrier free delle esistenti

Identità, comunicazione e patrimonio
• Lotta al degrado attraverso il piano di tutela e valorizzazione paesaggistica, infrastrutturale e comportamentale.
• Creazione di un info-point per la promozione del territorio (frazioni, mare e aree rurali) da installare nel centro cittadino
• Istituzione di un ufficio marketing per la promozione di Castiglione a livello corporate e come destinazione turistica di alto livello
• Rafforzamento dell’identità social e della web reputation del territorio

Urbanistica, accessibilità e inclusione
• Istituzione del garante per la persona disabile
• Conclusione processo di abbattimento barriere architettoniche (Castiglione Barrier Free entro il 2027)
• Ridefinizione dei piani di sviluppo edilizio
• Mappatura delle situazioni critiche e redazione di un piano manutentivo e di riqualificazione
da attuare nel medio e lungo periodo su tutto il territorio
• Redazione dei piani per la sicurezza dal rischio idrogeologico, della viabilità e per l’accessibilità di Castiglione Alto
• Ampliamento e ammodernamento del sistema dei parcheggi per turisti e residenti

Sport, scuola e salute
• Creazione del centro polifunzionale integrato
• Potenziamento del servizio di primo soccorso e di guardia medica
• Redazione de piano di sviluppo del turismo sanitario

“Nei primi cento giorni dal momento di insediamento della giunta – conclude Cesario – ci adopereremo inoltre per aprire il dialogo inter-istituzionale per portare all’attenzione del governo centrale le numerose questioni ancora irrisolte del paese. Inoltre verrà istituito il Garante per la Disabilità, istituita una cabina di regia, e sottoscrivere il patto civico per attivare, da subito, i tavoli di concertazione per la gestione trasparente dell’amministrazione. Inoltre darò l’avvio al progetto di rivisitazione completa di tutto il modello organizzativo dell’apparato amministrativo, improntato all’efficienza gestionale”.

Commenti