Quantcast

#unacanzonealgiorno: 23 anni fa usciva “Un attimo ancora” dei Gemelli Diversi. TESTO E VIDEO

Più informazioni su

GROSSETO – Il 15 settembre 1998 i Gemelli DiVersi pubblicavano Un attimo ancora. E’ il primo estratto del primo album in studio del gruppo.

#unacanzonealgiorno 2021

La canzone campiona il ritornello di Dammi solo un minuto, celebre brano del 1977 dei Pooh. Il titolo del singolo dei Gemelli DiVersi è oltretutto parte del brano dei Pooh. La voce femminile nella canzone è di Jenny B.

Un attimo ancora ottiene un grande successo radiofonico, contribuendo considerevolmente a lanciare i Gemelli DiVersi e diventando uno dei brani più rappresentativi della loro discografia.

TESTO

Dammi solo un minuto, un soffio di fiato
Un attimo ancora
Fa male dirselo, ora che venti avversi soffiano
Sulla nostra fiaccola si spengono
Sogni in un cassetto, di un castello per noi diventato bettola
Come una favola non si modifica
Versa l’ultima lacrima
Prima che il vento porti via con sé l’ultima briciola del nostro amore
Dove non c’è più sole e l’aria è gelida
Resto solo alla mia tavola, pensandoti
Sento già i brividi, adesso abbracciami
Basta nascondersi dietro parole a volte inutili
Si è spento il fuoco che scaldava i nostri cuori e, credici
Ho il tuo profumo sulla mia pelle
Non vedo più nel cielo le due stelle che brillavano
Non vedo più i tuoi occhi che risplendono
Quando con i miei si incrociano segnan l’epilogo
Ricordi che dentro le tue lacrime nascondono l’ultimo fremito
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato
Un attimo ancora
Stare insieme è finito, abbiamo capito
Ma a dirselo è dura
Voglio spiegarmi e adesso dammi
Solo un minuto per levarmi questo sapore amaro dal palato
Sapore di passato, di un amore sciupato
Di qualche cosa di perfetto che poi è cambiato
Non so di chi dei due può essere la colpa
Non mi importa, adesso ascolta, ciò che conta
È non bagnare con le lacrime una fiamma morta
Che si è già spenta, potremmo piangere domani senza che l’altro ci senta
E attenta, questo non vuol dire che sia solo tu a soffrire
Ma pensa che a star male adesso non possa servire
Per poterci riunire, non è che voglia fuggire
Ma preferisco non mentire, è tardi per capire
Perché ad un tratto è arrivato il maledetto freddo
Che col suo ghiaccio ha coperto ciò che abbiamo fatto e detto
E nel suo viaggio si è portato il nostro caldo
Con te vivevo un sogno, ma ora sono sveglio
Come mai i tuoi occhi ora stanno piangendo? (Versa l’ultima lacrima)
(Prima che il vento porti via con sé l’ultima briciola)
Dimmi che era un sogno e ci stiamo svegliando
(Con te vivevo un sogno, ma ora sono sveglio)
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato
Un attimo ancora
Stare insieme è finito, abbiamo capito
Ma a dirselo è dura
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato
Un attimo ancora
Stare insieme è finito, abbiamo capito
Ma a dirselo è dura
Dammi solo un minuto, un soffio di fiato
Un attimo ancora

Fonte: Wikipedia

Una canzone al giorno, musica e curiosità a cura de IlGiunco.net – TUTTO L’ARCHIVIO

Più informazioni su

Commenti