Quantcast

Campionato Italiano di Enduro, spettacolo e grandi numeri alla tappa di Massa Marittima

MASSA MARITTIMA – 600 picchetti piantati, 8 chilometri di fettuccia stesa, 45 chilometri di percorso in mezzo alla bellissima campagna, 53 volontari coinvolti e 300 piloti in sella alle loro moto da enduro d’epoca. Sono i numeri di una entusiasmante penultima tappa del Campionato Italiano di regolarità Gruppo 5 che si è svolta a Massa Marittima il 12 settembre.
Solo Enduro è il promoter giornalistico ufficiale della gara che è stata portata per la prima volta quest’anno nella Città del Balestro dall’associazione Motoclub Massa Veternensis, affiliato alla Federazione Motociclistica Italiana, in collaborazione con il Comune di Massa Marittima e l’Unione dei Comuni Colline Metallifere.

Enduro - Campionato Massa 2021

“Siamo felici dei riscontri estremamente positivi ricevuti a poche ore dalla conclusione della manifestazione. – afferma soddisfatto Simone Cini, presidente dell’associazione Motoclub Massa Veternensis – E’ andato tutto molto bene, non ci sono state lamentele da parte della popolazione e questa per noi è la cosa più importante. Anzi stiamo ricevendo continui apprezzamenti, a partire dai ristoratori locali che hanno lavorato per tutto il fine settimana. La manifestazione ha portato a Massa Marittima, tra piloti e staff, oltre 800 persone, gestite in sicurezza e nel rispetto del territorio e dei cittadini. Massa Marittima è piaciuta ed è stata percepita come un posto accogliente. Gli apprezzamenti sono arrivati anche dai motociclisti iscritti alla gara e dalla stessa Federazione Motociclistica Italiana che ha valutato questa tappa come la più bella non solo di questa edizione ma addirittura degli ultimi anni, esprimendo l’intenzione di ritornare a Massa Marittima anche il prossimo anno con una tappa del Campionato italiano 2022.”

“L’organizzazione del Motoclub Massa Veternensis è stata all’altezza della manifestazione – affermano soddisfatti il sindaco Marcello Giuntini e l’assessore comunale allo Sport Maurizio Giovannetti –e lo dimostrano i feedback oltremodo positivi che abbiamo raccolto in queste ore da parte dei partecipanti e della stessa Federazione nazionale. Saremo ben felici di ripetere l’esperienza anche il prossimo anno. Manifestazioni sportive di livello come questa non possono che portare benefici al territorio e sono la dimostrazione di come lo sport possa essere un alleato vincente nella promozione turistica.”

Commenti