Quantcast

Salvini: «A Grosseto vinceremo al primo turno, e la Lega primo partito» fotogallery

GROSSETO – «A Grosseto vinceremo al primo turno» ne è convinto Matteo Salvini, che oggi è arrivato a Grosseto per sostenere la candidatura di Antonfrancesco Vivarelli Colonna e dei candidati della Lega della provincia di Grosseto. «Grosseto è ben amministrata c’è un ottimo sindaco, un’ottima squadra; la città è migliorata, è cambiata, è ordinata. Io guardo sempre con rispetto agli avversari, però qua possono mettersi insieme tutti quanti, qua si vince al primo turno».

«Ricordo la situazione di certi quartieri, di certi monumenti cinque anni fa, quando venni a Grosseto: oggi ho trovato una città diversa».

Poi Salvini parla del proprio partito: «L’obiettivo della Lega è di essere la prima forza di questa città. Sono felicissimo di quel che è stato fatto e di Antonfrancesco che è un modello per tante altre amministrazioni. Passo per gratitudine, per piacere e non per dovere, per ringraziare chi ha amministrato questa città: ma penso qui non si arriverà neppure al ballottaggio si chiude al primo turno la partita».

E su Capalbio, seconda tappa del suo percorso maremmano dice: «Passerò a Capalbio a presentare una bella squadra di candidati un’idea di futuro; e con la curiosità di scoprire se è capitato solo a uno di trovare 25 mila euro nella cuccia del cane. Se a Capalbio questa fortuna è diffusa».

Poi parla della politica nazionale «Se vogliono tornare alla Fornero faremo le barricate» e sul Ddl Zan «Contestiamo che questi discorsi entrino nelle scuole. La priorità non è questa ma il lavoro nero: la gente vuol lavorare a nero per mantenere il reddito di cittadinanza». E sulla sua presenza nel Governo afferma: «fare opposizione sarebbe più facile ma significherebbe lasciare il Governo in mano a Pd e 5 Stelle, ed io non ci sto: se vogliono escano loro».

Commenti