Quantcast

Grosseto, pareggio a reti bianche con l’Ancona Matelica fotogallery

GROSSETO – Terzo punto consecutivo per il Grosseto, che in casa contro l’Ancona Matelica non va oltre lo 0-0. Sul campo però la partita è piacevole, con capovolgimenti di fronte da entrambe le parti, senza però riuscire a trovare l’affondo decisivo. Peccato per il colpo di testa di Scaffidi a un minuto dalla fine e, soprattutto, per la traversa colpita da Moscati nel recupero.

Foto di Paolo Orlando

Torna in panchina mister Magrini, dopo aver scontato le due giornate di squalifica. Novità anche in campo, con Vrdoljak e Dell’Agnello subito titolari. Il Grifone si schiera con il solito 4312, con Barosi in porta, Ciolli e Siniega centrali, con Raimo a destra e Semeraro a sinistra. Vrdoljak davanti alla difesa, mentre Cretella e Serena giostrano da mezz’ali e Marigosu dietro ad Arras e Dell’Agnello. Dopo cinque minuti di studio il Grosseto prova ad attaccare a testa bassa prima con Raimo, che tenta un’incursione sulla destra, poi con Vrdoljak che da fuori area prova il tiro, che finisce alto sopra la traversa. Al 20’ Semeraro conquista un gran pallone in area, serve Arras al limite che di prima calcia in porta ma la sfera rimpalla su un avversario e finisce in angolo. Dagli sviluppi del corner è ancora Arras a stoppare e a provarci da fuori, ma il pallone finisce alto. Alla mezz’ora si fa vedere l’Ancona Matelica con la punizione di Del Sole, che sorvola di poco la traversa di Barosi. Al 37’ Arras affonda e pesca Dell’Agnello con un bel cross, l’attaccante stacca di testa e supera il portiere ma la sfera colpisce la traversa. Nella ripresa parte forte l’Ancona Matelica, con un contropiede micidiale di Del Sole che trova la risposta di Barosi, in tuffo plastico, a salvare la porta biancorossa. Al 27’ ci provo il nuovo entrato De Silvestro, con un tiro da fuori che non impensierisce però Avella. Al 35’ Faggioli va giù in area di rigore, ma il direttore di gara fa giocare. Sul capovolgimento di fronte ci prova Scaffidi, in area, ma il suo tiro rimpalla su un avversario e viene catturato da Avella. L’ultima occasione, e anche la più pericolosa, passa dalla testa di Scaffidi a un minuto dalla fine che, servito ottimamente da Raimo, non c’entra la porta per un soffio. Ma soprattutto il Grosseto può recriminare per la traversa colpita da Moscati, a tempo scaduto, e a portiere battuto.

 

Grosseto-Ancona Matelica 0-0

GROSSETO: Barosi, Raimo, Siniega, Ciolli, Semeraro, Vrdoljak (22’ st Fratini), Serena (10’ st Piccoli), Cretella, Marigosu (10’ st De Silvestro), Arras (10’ st Moscati), Dell’Agnello (31’ st Scaffidi). A disposizione: Fallani, Verduci, Salvi, Biancon, Artioli, Perrella, Ghisolfi. All. Magrini.

ANCONA MATELICA: Avella, Iotti, Delcarro, Sereni, Tofanari, Faggioli, Del Sole (27’ st Rolfini), D’Eramo (15’ st Sabattini), Masetti, Papa (15’ st Gasperini), Maurizii. A disposizione: Canullo, Vitali, Di Renzo, Iannoni, Bianconi, Farabegoli, Vrioni, Ruani, Noce. All. Colavitto.

ARBITRO: Andrea Calzavara di Varese (Giorgio Ermanno Minafra di Roma2, Marco Sicurello di Seregno).

NOTE: Spettatori 1310 (di cui 820 abbonati). Recupero 2’ pt, 5’ st.

Commenti