Quantcast

#amministrative2021, Nappi: «Inclusività parola chiave della mia amministrazione»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – “Il sociale incarna uno dei punti forti del programma nostro programma di governo”, afferma la candidata a sindaco di Castiglione Futura, Elena Nappi.

“Crediamo molto – prosegue Nappi – nell’importanza della coesione sociale, nel valore concreto della solidarietà e della sussidiarietà. In questi anni abbiamo fatto molto in questo campo, ma tanto resta ancora da fare: lo faremo tutti quanti assieme.

Particolare attenzione ai fragili. Nessuno dovrà essere lasciato indietro. Per questo proseguiremo e potenzieremo le politiche rivolte alla terza età. Prevedo interventi concreti, come la riqualificazione della farmacia comunale e l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche la nascita di una nuova ludoteca nei locali della ex casa del guardiano delle scuole medie e il rafforzamento dei contributi riversati alla scuola per i progetti di inclusività che vedono il Comune, già oggi, impegnato per 60mila euro ogni anno per i progetti scolastici.

Entro la prima metà del mandato metteremo in cantiere la gran parte degli interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche. Al termine dei cinque anni intendo lasciare un territorio bello, accessibile, amico dell’ambiente e smart. Un luogo in cui vivere e soggiornare sarà ancora di più un piacere. L’inclusività sarà la parola chiave della mia amministrazione.

Fiore all’occhiello del lavoro fatto sino a oggi e di quello che verrà fatto in futuro è senza dubbio la Fattoria delle anatre. Un luogo magico che accoglie bambini speciali. Una casa per il sociale, uno spazio in cui è prevista un’area multimediale e polivalente, oltre a uno spazio per le colonie e una ludoteca. Ci impegneremo, inoltre, al rafforzamento delle attuali aree verdi con l’adozione di giochi inclusivi e alla creazione di nuovi parchi giochi, anche questi fruibili in pieno da tutti i bambini.

Infine l’attenzione alla questione alloggi. Credo tutti abbiano il diritto ad avere una casa decorosa in cui vivere. Per questo motivo implementeremo le già preziose iniziative mirate a dare una risposta concreta all’emergenza abitativa e incrementeremo le risorse previste per i contributi volti a ridurre il peso di affitti e utenze per chi si trova in un momento di difficoltà. Dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini – conclude Nappi – è quello che faccio da anni. Ed è quello che continuerò a fare, con orgoglio, se i castiglionesi mi vorranno come loro sindaco”.

Commenti