Quantcast

Coppa Passalacqua: Paganico letale nella ripresa, Scarlino di nuovo sconfitto

GROSSETO – Il Paganico inizia con il piede giusto l’avventura nella coppa vincendo 4-2, lo Scarlino subisce la seconda sconfitta nel suo cammino. Dietro questa scheletrica sintesi si nasconde una gara colma di bollicine, emozioni altalenanti, errori, ottime iniziative collettive e singole, sfortuna e fortuna, geometrie. In pratica il mondo del pallone (foto Aprili).
La ricchezza della sfida si intuisce già nei 3′ iniziali dove si collezionano un corner per parte. Quindi si aprono le danze. Al 9′ D’Argenzio raccoglie la palla scaricando un diagonale potente, che tocca la parte interna del palo e si infila in rete, 0-1. Bel gol. La replica del Paganico (11′) costringe Boe a bloccare un tiro non facile.

Due minuti dopo lo Scarlino fabbrica una trama da manuale: apertura da destra a sinistra, cross pennellato, testa di Carrella, Nucciotti blocca in sicurezza. I bianconeri pizzicano (14′), D’Argenzio manda largo da ottima posizione (15′). Il Paganico sfiora il pari al 20′, lo trova al 21′ con Danzi bravo a capitalizzare la palla rasoterra che gli serve Capitini dalla destra, 1-1. La partita non rallenta. Al 28′ la difesa del Paganico va in tilt, ne approfitta Quinzi che segna a porta vuota, 1-2. Prima del riposo (33′) Rubegni rimette tutto in discussione, 2-2.

Paganico-Scarlino

A inizio ripresa il Paganico cambia la coppia dei difensori esterni gettando buone basi per il proseguo. Il nocciolo della gara non varia, le formazioni restano fedeli alla prima frazione. Boe devia in angolo un pallone al veleno di Rubegni (3′), Nucciotti sfodera una gran bella parata su conclusione di Poli (12′). Alla mezz’ora Boe ha una amnesia e Reali segna a porta spalancata, 3-2. Al 38′ sempre Boe si ricorda di essere un ottimo portiere cancellando il colpo di testa di Vescovo destinato a essere vincente. Carrella esce per infortunio (41′) mister Telesio ha finito i cambi e lo Scarlino conclude la notturna in 10. L’ultimo lampo al 44′ è di Peluso, che congela il finale sul 4-2.
Stasera turno i riposo per la coppa, che ripartirà domani lunedì 6 con Braccagni-Venturina per il girone A.

PAGANICO: Nucciotti, Santoni (1′ st Reali), Terni (1′ st Toti), Sergi, Berti, Vittori, A. Marconi (40′ st Nigido), Casini, Rubegni (19′ st Vescovo), Danzi, Capitini (25′ st Peluso). A disposizione: Cecchi, Fantacci, Cupani, Scala. All. Marco Biagiotti.
SCARLINO: Boe, Stopponi (6′ st Venturi), Cecchetti, Gentili (15′ st Arena), Bicocchi, Avenoso, Marchionni (19′ st Spasenie), Confortini (6′ st Poli), Carrella, Quinzi (37′ st Campinoti), D’Argenzio. All. Andrea Telesio.
ARBITRO: G. Marconi (assistenti Scavuzzo e Bonamici).
RETI: 9′ D’Argenzio, 21′ Danzi, 28′ Quinzi, 33′ Rubegni, 30′ st Reali, 44′ st Peluso.
NOTE: ammonti Terni, A. Marconi, Casini, Rubegni (Paganico), Avenoso, Confortini, Spasenie, Arena (Scarlino). Calci d’angolo 4-3 per il Paganico. Recupero: 2′ + 3′.

Commenti