Quantcast
Buongiorno

#unacanzonealgiorno: la radio passa “Ti amo” di Umberto Tozzi. Testo e curiosità – ASCOLTA

GROSSETO – E’ il 3 settembre 1977 e Umberto Tozzi è in vetta alla Hit parade con Ti amo.

Con questa canzone Tozzi partecipò al Festivalbar 1977 vincendolo. Il brano ha una struttura armonica molto semplice e che consiste in una serie di quattro accordi detta “giro di Do” (do maggiore, la minore, re minore, sol maggiore) ripetuta per tutta la canzone.

La canzone, incisa anche dai Ricchi e Poveri nel loro album di cover Allegro italiano del 1992, fu tradotta in francese da Pascal Sevran e Claude Carmone ed interpretata da Dalida. Nel 1984 fu tradotta in inglese da Diane Warren ed incisa da Laura Branigan, la cantante statunitense che portò al n° 1 della charts USA Gloria, nel suo album Self Control. In Germania, invece, ne fece una cover Guildo Horn; un’altra cover in tedesco è stata incisa dal sudafricano Howard Carpendale. Nel 2016 Hélène Ségara inserisce una cover, dal titolo De Venise à la Seine, testo di Patrick Loiseau, nel suo album Amaretti.

Nel 2017, in occasione del 40esimo anniversario della canzone, Tozzi ripropone la canzone in duetto con la cantante Anastacia.

Nel 2020 la canzone è stata inserita in un episodio della quarta stagione della celebre serie tv spagnola La casa di carta.

TESTO

Ti amo
In sogno, ti amo
In aria, ti amo
Se viene testa vuol dire che basta lasciamoci
Ti amo
Io sono, ti amo
In fondo un uomo
Che non ha freddo nel cuore e nel letto, comando io
Ma tremo davanti al tuo seno
Ti odio e ti amo
È una farfalla che muore sbattendo le ali
L’amore che a letto si fa (ti amo)
Rendimi l’altra metà (ti amo, ti amo)
Oggi ritorno da lei (ti amo, ti amo)
Primo Maggio, su coraggio (ti amo, ti amo, ti amo, ti amo)
Io ti amo e chiedo perdono
Ricordi chi sono
Apri la porta a un guerriero di carta igienica
E dammi il tuo vino leggero (ti amo, ti amo)
Che hai fatto quando non c’ero (ti amo, ti amo)
E le lenzuola di lino (ti amo, ti amo
Dammi il sonno di un bambino (ti amo, ti amo, ti amo)
Che, ta, sogna cavalli e si gira (si gira)
E un po’ di lavoro
Fammi abbracciare una donna che stira cantando
E poi fatti un po’ prendere in giro (ti amo)
Prima di fare l’amore (ti amo, ti amo)
Vesti la rabbia di pace e sottane sulla luce (ti amo, ti amo)
Io ti amo e chiedo perdono
Ricordi chi sono
Ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Dammi il tuo vino leggero
Che hai fatto quando non c’ero
E le lenzuola di lino
Dammi il sonno di un bambino
Che, ta, sogna (sogna) cavalli e si gira (gira)
E un po’ di lavoro
Fammi abbracciare una donna che stira cantando
E poi fatti un po’ prendere in giro (ti amo)
Prima di fare l’amore (ti amo, ti amo)
Vesti la rabbia di pace e sottane sulla luce
Io ti amo, ti amo, ti
Amo, ti amo, ti
Amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo
Ti amo, ti amo, ti
Amo, ti amo, ti
Amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo, ti amo

Fonte: Wikipedia

Una canzone al giorno, musica e curiosità a cura de IlGiunco.net – TUTTO L’ARCHIVIO

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI