Quantcast
Legambiente

Successo del padiglione delle aziende green a Festambiente: «La transizione ecologica è ora»

Festambiente 2021

RISPESCIA – Festambiente si è confermata “punto di riferimento in fatto di sviluppo sostenibile e di innovazione. La trentatreesima edizione della manifestazione nazionale dell’associazione ambientalista conta al proprio attivo anche quest’anno numerosi momenti di approfondimento e confronto che hanno avuto ad oggetto proprio questi temi. La crisi climatica in atto ci impone un cambio di passo” affermano dall’associazione ambientalista.

Legambiente, attraverso le testimonianze portate dalle aziende che hanno da tempo imboccato la strada della sostenibilità anche nell’edizione numero trentatré ha voluto dedicare un intero padiglione all’economia circolare nel quale ha messo in rete e in connessione le più virtuose realtà d’Italia che hanno fatto dell’economia circolare la loro principale missione. “Senza alcun dubbio, ancora una volta questo angolo di Festambiente si è dimostrato vincente, dando la possibilità toccare con mano la transizione e di capire che cambiare le cose è possibile”.

“Certificata Ecoevents, Festambiente – ha dichiarato Angelo Gentili, coordinatore del festival e membro della segreteria nazionale di Legambiente Onlus – anche quest’anno ha raccontato l’Italia dell’economia circolare attraverso un padiglione dedicato alle aziende che il cambiamento lo stanno già mettendo in atto. A basse emissioni e internamente plastic free, la nostra manifestazione promuove in modo significativo le buone pratiche, sensibilizzando i visitatori sulle tematiche ambientali e sull’importanza di fermare i cambiamenti climatici attraverso una drastica diminuzione degli agenti climalteranti”.

“Il padiglione che ha ospitato le aziende leader dell’economia circolare – ha continuato Gentili – ha messo in luce tutte le proposte e i progetti più innovativi della Penisola, a dimostrazione del fatto che la transizione è adesso. Moltissimi inoltre gli incontri e le occasioni di approfondimento che hanno reso la festa un vero e proprio momento di riflessione personale e collettivo in merito ai temi della sostenibilità. Non solo: a Festambiente 2021 sono tornati anche il palco circolare e tutti gli arredi realizzati utilizzando bancali in legno trasformati per l’occasione in panchine, fioriere, librerie, scaffali porta oggetti, tavoli e sedie, grazie alle molteplici di riutilizzo del legno. E poi i campi da calcetto, da basket, un’area gioco per bambini rigorosamente inclusiva, il primo campo di minigolf interamente realizzato con materiale riciclato e, per la prima volta, tyreplast, una bellissima pavimentazione in gomma e plastica riciclate realizzata da Ecopneus. Una rivoluzione nella rivoluzione, dunque, di cui Festambiente è voluta essere ancora una volta modello ed esempio.”

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI