Quantcast

Guardia di Finanza: Salvatore Masucci è il nuovo comandante della sezione operativa navale

PORTO SANTO STEFANO – Presso la caserma “Finanziere Francesco Zamburru”, sede della sezione operativa navale di Porto Santo Stefano, ha avuto luogo l’avvicendamento al comando tra il luogotenente cariche speciali Emilio Maggiolini (cedente) e il maresciallo aiutante Salvatore Masucci (subentrante).

L’evento, contenuto per motivi di distanziamento, presieduto dal Comandante del Reparto Operativo Aeronavale – Ten. Col. pil. Emiliano Rampini – ha visto la partecipazione del Comandante della locale Tenenza in rappresentanza del Comando Provinciale di Grosseto e di una ristretta rappresentanza di militari in servizio presso la sede navale maremmana.

Il luogotenente Cs Emilio Maggiolini, comandante della Sezione Operativa Navale di Porto Santo Stefano dal 2013, in occasione del suo congedo, lascia il servizio attivo della Guardia di Finanza dopo 37 anni di vita militare, in cui i mutevoli cambiamenti normativi hanno permesso al Corpo della Guardia di Finanza di accrescere le proprie capacità di intervento a tutela della collettività onesta. L’Ispettore, ripercorrendo le tappe principali della propria carriera professionale anche a capo del reparto navale di Porto Santo Stefano, ha rivolto un proprio ringraziamento alla Guardia di Finanza, alle istituzioni locali e alla famiglia.

Il nuovo comandante della Sezione Operativa Navale è il Maresciallo Aiutante Salvatore Masucci, campano, 46 anni, coniugato e con due figli. L’ispettore è laureato in giurisprudenza, Comandante di Unità Navale e nei suoi oltre 25 anni di carriera operativa, si è occupato prioritariamente di indagini ambientali e di polizia economico finanziaria, oltre ad assolvere incarichi di supporto a diverse operazioni internazionali gestite dall’Agenzia Europea Frontex.

Il comandante del Reparto Operativo Aeronavale ha rivolto parole di apprezzamento al luogotenente Maggiolini per la professionalità, l’impegno e l’encomiabile spirito di servizio dimostrati nel corso della carriera, dove sono stati tangibili i molteplici successi conseguiti che di certo hanno contribuito a rafforzare l’immagine della Guardia di Finanza e del suo Comparto Aeronavale. Ha rivolto, altresì, un augurio per il nuovo e delicato incarico al nuovo Comandante e auspicato una sempre maggiore sinergia con le istituzioni locali per migliorare ulteriormente il lavoro fino ad ora svolto a presidio del territorio e a tutela della collettività.

Commenti