Quantcast

Stop Movida: accordo tra Comune e Prefettura. In arrivo ulteriori forze dell’ordine

FOLLONICA – È stato un incontro proficuo quello avuto dal sindaco Andrea Benini con i vertici della Prefettura di Grosseto.

Questa mattina si è tenuta la riunione tecnica di coordinamento per la sicurezza, alla quale, in via straordinaria, è stato invitato anche il sindaco di Follonica per riferire le esigenze del territorio. Il primo cittadino ha illustrato al consesso i punti di maggiore criticità registrati dalla città nelle ultime settimane e il nuovo prefetto di Grosseto, la dottoressa Paola Berardino, ha assicurato il supporto della squadra operativa Battaglione carabinieri Toscana su Follonica già da domani e per tutto il fine settimana.

Il sindaco questa mattina ha rinnovato le richieste già fatte in passato, per le quali lo sforzo della Prefettura è sempre stato progressivo in termini di dispiegamento delle forze dell’ordine. La richiesta di avere impiegate a Follonica ulteriori forze dell’ordine è stata accolta anche alla luce dell’escalation di violenza che si è registrata in città. Si tratta di uno sforzo di natura straordinaria.

«Ringrazio la prefettura per avermi dato la possibilità di partecipare alla riunione tecnica – afferma il sindaco Andrea Benini – Follonica sta affrontando un’estate molto difficile e sapere di poter contare su un intervento ulteriore di forze dell’ordine è per noi fondamentale. Soltanto l’altra notte è stato brutalmente picchiato il guardiano di uno stabilimento balneare e gli episodi violenti sono purtroppo sempre più frequenti. Le ricette che risolvono la situazione non esistono ma senza dubbio quello che ci ha dato la prefettura è un contributo per noi fondamentale».

Gli interventi messi in campo dall’amministrazione comunale per la gestione della vita notturna e per far fronte agli episodi di violenza che si sono verificati durante l’estate, sono stati diversi. L’amministrazione ha infatti promosso un progetto dedicato alle notti sicure di Follonica, proposto dalla Pro Loco e sostenuto economicamente dall’amministrazione stessa e dal consorzio Balneari. Il progetto, tuttora in corso, prevede un’attività di monitoraggio delle zone del centro e delle spiagge del territorio comunale, oltre a tutti quei luoghi pubblici che presentano maggiori rischi di assembramento. Proprio per questo motivo sono stati impiegati un certo numero di steward che girano ogni sera per la città.

Inoltre sono stati assunti nove agenti della municipale per rendere più capillari i controlli e il comando dei vigili urbani ha esteso l’orario degli uffici, restando aperto anche in orario serale e fino all’una di notte dal giovedì alla domenica.

Martedì scorso il sindaco aveva inoltre incontrato il deputato Pd Luca Sani e i rappresentanti degli albergatori e dei balneari della città, per parlare delle richieste fatte alla Prefettura di Grosseto per Follonica. Durante l’incontro era stato discusso affrontato anche l’argomento del nuovo commissariato di polizia di Follonica che sorgerà presto al posto dell’ex Ipsia.

«Di fronte a quello che stiamo vivendo – aveva detto Sani – è evidente che sia necessaria più che mai una risposta strutturata e non episodica quale può essere quella dell’integrazione degli organici, che avviene sempre con fatica».

Commenti