Quantcast

Pizzichi: «Quattro vigili per gli autovelox e non per i controlli in città. Il sindaco vuole solo fare cassa»

FOLLONICA – “Follonica soffre di un cronica mancanza di agenti della polizia municipale, le polemiche non mancano, ma soprattutto non mancano le richieste a gran voce da parte delle forze politiche e dei cittadini per rafforzare gli agenti del territorio”, a dirlo è Daniele Pizzichi, consigliere comunale Lega Salvini Premier.

“Al di là dei proclami del sindaco – prosegue -, i fatti stanno a zero: pochi, pochissimi gli agenti a disposizione e largamente impiegati in lavori di ufficio.

La vigilanza in città è un autentico fallimento ed i fatti di cronaca avvenuti nel corso di questa e delle estati precedenti lo dimostrano.
Ultima in ordine di tempo è stata l’aggressione compiuta ad un guardiano di uno stabilimento balneare nella notte del 15 agosto.

Ed è proprio il 15 agosto la data in cui sono stati impiegati ben quattro vigili urbani per il servizio autovelox per multare le auto sull’Aurelia per un’intera giornata.

È incredibile, il sindaco Andrea Benini preferisce utilizzare le poche forze a disposizione non per il controllo e la repressione dei tanti fatti di microcriminalità estivi, ma bensì per controllare la velocità delle auto sull’Aurelia al fine, inutile negarlo, di fare cassa.
Le casse del comune al posto della sicurezza dei residenti e dei turisti, l’idea di città di Benini è tutta qui”, conclude Pizzichi.

 

Commenti