Quantcast
Handball

Olimpic Massa ai blocchi di partenza, tutte le rose e i tecnici del team di patron Bernardini

Olimpic Massa - tecnici 2021-22

MASSA MARITTIMA – Dopo l’anno di stop forzato causa pandemia, l’Olimpia Massa annuncia la ripresa dell’attività sportiva. Lontano dai campi da gioco l’attività societaria non si è mai interrotta, sebbene a distanza o con le dovute precauzioni, lo staff tecnico e dirigenziale ha mantenuto vivo il tessuto costruito in 50 anni di attività; queste le parole del presidente Marcello Bernardini a poche settimane dalla ripresa della preparazione atletica.

Sotto la guida attenta ed esperta del direttore tecnico-sportivo Simone Bargelli, negli ultimi mesi gli allenatori si sono ritrovati più volte, per mettere a punto quel delicato ma indispensabile meccanismo che consente ad una squadra di ritrovare l’equilibrio necessario ad una buona performance.
La sinergia tra le varie formazioni è il fulcro per le prestazioni nei vari campionati; questa la filosofia di Bargelli che, sulla scorta dei risultati ottenuti nel tempo, incentiverà con decisione l’impiego dei giovani nella formazione Senior e a scalare per tutto il settore giovanile, da sempre fiore all’occhiello dell’Olimpic. Sentirsi parte di un’unica squadra, senza distinzione d’età, capacità o provenienza sociale, contribuisce in maniera decisiva alla coesione di un team e di riflesso alle sue prestazioni.

L’indirizzo della pallamano moderna, necessità di una preparazione atletica mirata e specifica, da qui l’esigenza di una figura dedicata, che oltre alla fisicità di un giocatore, si occupi anche della sua alimentazione e del suo benessere in generale.
La figura di Riccardo Botti, ben si adatta allo scopo, riconosciuto come atleta polivalente di ottimo livello e profondo conoscitore della pallamano, non è nuovo a questo incarico.

All’esperienza pluridecennale di Silvano Ghini, viene riconfermata la guida dei giovanissimi Under 9, 11 e 13. Colonna portante della società, oltre alle doti di allenatore, si affianca anche quella complicità e sensibilità necessaria a condurre e “domare” i piccoli atleti di domani. Al suo fianco Fabio Picci, ex giocatore con un ragguardevole background ed invidiabile visione di gioco.

Martina Becherini, in pochissimo tempo, ha saputo creare un feeling davvero speciale con i ragazzi Under 15. Dotata del piglio necessario ad amministrare questa complicata fase evolutiva, non disdegna l’utilizzo della sintonia che l’universo femminile riesce a stabilire sotto stress psicofisico.
Le sue doti innate di sintesi e decisione, ne fanno un allenatrice unica.

Continua il cammino di Michele Orioli con gli Under 17, esperienza da vendere sia come ex giocatore che come allenatore e per questo rispettato e ben voluto da tutti gli atleti. Le sue poche parole e un po’ di ruvidezza esteriore esaltano le sue doti tecniche che, associate ad un deciso agonismo, ben si addicono al suo ruolo.

Ritorna in panchina al comando della formazione di serie B, Simone Bargelli. Figura preziosa, ha fatto della pallamano la sua vita, dedicandosi a questa disciplina a tutto tondo, pivot d’indiscussa bravura e allenatore con un ottimo palmares, ha saputo negli anni adattarsi ai cambiamenti della pallamano, mettendo a frutto formazione ed esperienza. Lo affiancherà Francesco Martini, anch’egli ottimo atleta e con una pluriennale militanza come allenatore dei giovanissimi. Le sue capacità di valutazione della squadra avversaria, saranno un valore aggiunto considerevole.

Gli allenatori saranno anche affiancati da collaboratori come: Ceccherini Riccardo, Alessandro Ovi, Sartori Luca, Bargelli Emilio e Muoio Stefano, figure che a vario titolo hanno già rivestito questo ruolo e sapranno alleggerire gli impegni delle squadre. In via di definizione l’assetto della formazione senior femminile.

commenta