Quantcast

Oltre 200 mila euro per il recupero del bastione Maiano, tra gallerie e cannoniere

GROSSETO – Ennesimo finanziamento ottenuto per la riqualificazione delle Mura medicee nell’ambito del bando “Città murate 2021” (la graduatoria sarà pubblicata sul Burt nelle prossime ore): per Grosseto è stato finanziato dalla Regione Toscana il progetto di riqualificazione del Baluardo Maiano (gallerie e cannoniere soprastanti), elaborato dall’Istituzione “Le Mura” in collaborazione con il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, per un ammontare di euro 196.270 a cui si aggiungerà la compartecipazione comunale per un investimento complessivo di euro 249.338.

In particolare sarà realizzata una piccola arena all’ingresso di piazza Esperanto come spazio per eventi culturali all’aperto, dibattiti e confronti. Una volta superata l’arena spettacolo l’androne esistente sarà recuperato con destinazione d’uso commerciale dove potranno essere offerti prodotti enologici ed alimentari stante il naturale affaccio sulla piazza Esperanto, luogo tradizionale dei mercati settimanali e straordinari.

I camminamenti pedonali proseguiranno sotto le Mura per giungere fino a via Saffi e potranno essere riservati a percorsi espositivi. Di particolare interesse sarà l’androne posto a congiunzione tra i percorsi pedonali provenienti da piazza Esperanto e piazza Nassirya (che sarà ripristinato) dove saranno offerti spazi suggestivi per fornire informazioni turistiche, culturali e storiche del monumento.

Grazie al finanziamento ottenuto, sarà possibile fruire anche dei volumi e degli spazi aperti delle cannoniere soprastanti dove potranno essere ospitati appuntamenti culturali, musica, convegni e dibattiti, prevedendo un punto di incontro con un piccolo bar.

Un’altra grande soddisfazione per il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco e assessore alla Cultura Luca Agresti. “Un ottimo lavoro dell’Istituzione le mura che si unisce alle opere già attuate e a quelle oggi in corso – dicono il sindaco e il vicesindaco -: a fare la differenza è stata in questi anni la visione d’insieme per il nostro monumento cittadino, Le Mura, con la ferma volontà di farle vivere e di potenziare tutti gli strumenti a nostra disposizione, dalla riqualificazione degli spazi, alla sicurezza, agli eventi e – come in questo caso – l’ottenimento di finanziamenti per la realizzazione di progetti di fondamentale importanza”.

Queste le parole di Alessandro Capitani, presidente dell’Istituzione “Le Mura”: “Un ennesimo clamoroso successo che premia l’impegno e la qualità delle idee e dei progetti elaborati e proposti dall’Istituzione. Una riqualificazione di un luogo che consentirà un riutilizzo di spazi affascinanti del nostro monumento rimasti finora purtroppo inaccessibili sia per i grossetani che per i turisti. Dopo la riqualificazione complessiva del Baluardo Fortezza, dell’Arena “La Cavallerizza” e dei Bastioni “Mulino a vento” e “Garibaldi”, con la concessione ed il ripristino di attività culturali e commerciali, è stato raggiunto un altro strepitoso traguardo”.

Commenti