Quantcast

Arcidosso conferisce la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki

ARCIDOSSO – Nella seduta di venerdì 30 luglio il consiglio comunale di Arcidosso ha adottato, oltre che tre delibere di natura tecnica, relative a variazioni di bilancio per le esigenze degli uffici, anche due atti dal forte valore politico.

Il primo riguarda l’istituzione della commissione consiliare “Turismo e attività produttive”, su proposta del consigliere Alberto Lazzeretti della lista civica “Insieme per Arcidosso” ed approvata ad unanimità.
La commissione, pur avendo funzioni consultive e propositive, secondo gli auspici del promotore, dovrebbe supportare l’amministrazione con la proposizione di azioni mirate per la valorizzazione territoriale, orientare la pianificazione strategica del territorio attraverso processi di programmazione negoziata e di concertazione nonché per lo sviluppo e salvaguardia del servizio commerciale.

“Tale proposta nasce poiché veniamo fuori da un periodo di profonda crisi legata al Covid che ha accentuato il trend negativo registrato negli ultimi anni – afferma Alberto Lazzeretti nel suo intervento in aula –. I programmi elettorali delle varie liste su questo punto avevano tutti l’obiettivo di far crescere l’economia del territorio e rilanciare il turismo e pur nella diversità di alcune proposte, lo scopo era quindi comune. Per questo credo che la costituzione di una commissione ad hoc, dove condividere idee e coinvolgere non solo le forze politiche ma anche le associazioni di categoria ed esponenti delle attività produttive del territorio, potrebbe dare un forte segnale di compattezza ed intesa verso questa tematica, pur ovviamente nel rispetto dei differenti ruoli. In tal senso spiace constatare l’assenza oggi dell’altro gruppo di minoranza”.

Per il sindaco Jacopo Marini “tale proposta trova il nostro pieno appoggio e rafforza quel percorso comune, già avviato da qualche mese, di confronto e cooperazione con le opposizioni, in particolare con la lista Insieme per Arcidosso, per cercare di governare i problemi piuttosto che limitarsi alla mera denuncia. Questo metodo condiviso di affrontare le questioni è sempre auspicabile a maggior ragione in questa fase storica contraddistinta da un’emergenza mondiale”,

L’altro punto all’ordine del giorno dal forte valore politico è stata la mozione proposta dall’Anpi per il conferimento della cittadinanza onoraria al ricercatore universitario egiziano Patrick Zaki, detenuto nel suo Paese da più di un anno in attesa di processo. La mozione è stata approvata a larga maggioranza, con la sola astensione del consigliere Lazzeretti. Nel suo intervento il sindaco ha specificato che “è sicuramente un atto puramente simbolico ma che vuole testimoniare la vicinanza della nostra comunità al giovane ricercatore e ribadire che il rispetto dei diritti civili e politici dovrebbe essere una importante discriminante per il nostro Governo nell’instaurare forti rapporti economici con i Paesi del Mediterraneo”

Commenti