Quantcast

Bellissima Grosseto. Vivarelli Colonna: «Con noi stop a dieci anni di degrado»

GROSSETO – “Bellissima Grosseto”. È questo il payoff della campagna elettorale del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna per le Elezioni amministrative del prossimo autunno.

È anche il nome scelto per la coalizione a supporto della candidatura del sindaco uscente, formata da Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega Salvini Premier e Lista Civica Vivarelli Colonna Sindaco.

La campagna d’immagine, fuori proprio in questi giorni, vuole raccontare il cambiamento della città visto attraverso gli occhi dei suoi abitanti, “perché l’opinione dei cittadini, la loro effettiva percezione del percorso di cambiamento avviato cinque anni fa – afferma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – è l’unico metro di giudizio che conta e che svela a tutti, amministratori compresi, la reale dimensione degli obiettivi raggiunti”.

“In cinque anni sono tanti i successi ottenuti, che hanno cambiato il volto di Grosseto e reso la città un esempio di sviluppo programmato e sostenibile: basti pensare al maxi-finanziamento di nove milioni, ottenuto con il cosiddetto Bando Periferie per cambiare il volto del territorio, a partire dall’abbattimento dell’ecomostro di Roselle”.

“Abbiamo posto fine a un decennale stato di degrado – spiega Vivarelli Colonna – e attivato un rivoluzionario progetto di rigenerazione urbana. I fondi ottenuti sono la dimostrazione che se c’è una programmazione seria e definita, è possibile avere i necessari finanziamenti per lavorare”.

“Con più di 60 chilometri di nuove piste ciclabili, strade recuperate e riqualificate, intensificate attività di cura del verde, Grosseto è oggi un modello di decoro e vivibilità. La costante crescita della percentuale della raccolta differenziata, l’investimento milionario che ha cambiato il sistema di illuminazione pubblica, la riduzione delle imposte, le applicazioni tecnologiche che hanno semplificato la burocrazia comunale: segni tangibili di una fase amministrativa incredibilmente produttiva e vitale”.

“Questi sono i risultati della competenza e dell’impegno – prosegue il sindaco –, dell’unità di intenti di una squadra che ha sempre lavorato nell’interesse dei cittadini. Ecco la visione che ci ha permesso di raggiungere obiettivi come la riqualificazione dell’area del Forte di San Rocco a Marina di Grosseto, l’attenzione alle periferie, le misure per rendere la città più sicura, il rinnovo delle concessioni demaniali marittime, il ritorno della Biblioteca Chelliana nel centro storico”.

“Dopo l’emergenza Covid, che ha visto l’amministrazione comunale in prima linea nel sostegno alla comunità, nuove rivoluzioni sono a portata di mano: la pandemia non ci ha fermato, è stato straordinario vedere la forza, il coraggio, la determinazione dei grossetani in quei momenti terribili. Ora, siamo pronti ad andare avanti: vogliamo continuare a rendere Grosseto sempre più a misura di cittadino, utilizzare gli essenziali strumenti del Piano strutturale e del Piano operativo per riaffermare il carattere e l’identità del nostro territorio, valorizzarne ogni risorsa e proiettarlo nel futuro. Lo faremo anche grazie alla spinta propulsiva dei 15 milioni di finanziamento ottenuti nell’ambito del Programma innovativo per la qualità dell’Abitare (Pinqua) da impiegare nel nostro progetto di maxi-riqualificazione del centro storico: un risultato che ci mette al pari delle grandi città italiane e che rende merito alla serietà e professionalità messe in campo. Sarà bellissimo – conclude Vivarelli Colonna – continuare a lavorare insieme”.

Commenti