Quantcast

Fratelli d’Italia: «Prima il sindaco loda il bilancio e poi da il benservito all’assessore. Amministrazione partita male»

Più informazioni su

SCARLINO – “Quello che sta accadendo nella Giunta scarlinese ha dell’incredibile” affermano Salvatore Aurigemma e Paolo Raspanti, rispettivamente presidente del locale circolo il primo, e consigliere comunale il secondo di Fratelli d’Italia Scarlino.

“Solo alcune settimane fa – commentano Aurigemma e Raspanti – in occasione dell’approvazione del rendiconto di gestione 2020 del Comune, il sindaco Travison, grazie anche al suo assessore al bilancio, si vantava di aver ridotto sensibilmente il disavanzo relativo agli anni precedenti con tutta l’evidenza che il risultato raggiunto sia frutto del lavoro di Letizia Canepuzzi, che in qualità di assessore al bilancio aveva lavorato molto bene. Apprendiamo adesso, solo dopo pochi giorni dall’approvazione del bilancio, che il sindaco Travison ha dato il benservito al suo assessore, motivando idee diverse sul futuro sviluppo di Scarlino, la scelta di mandare a casa il bravo assessore”.

“Questa amministrazione è partita male sin dal giugno 2019 quando si era insediata, – commentano Fratelli d’Italia – e purtroppo vediamo, giorno dopo giorno, che sta proseguendo sulla stessa strada, in quanto secondo noi manca di una guida che sia capace di tenere unito il centrodestra e la lista che la fece eleggere, nella quale il nostro partito fu determinante. Infatti, se non ricordiamo male, tra i primo atti del sindaco Travison, ci fu quello, e per questo passammo all’opposizione, di dividere il centrodestra, escludendo Fratelli d’Italia dalla giunta. Coalizione, che tra l’altro era riuscita a strappare il comune al governo della sinistra dopo oltre 60 anni”.

“Successivamente – puntualizzano i due esponenti di Fdi Scarlino –, il sindaco fece un altro grave errore politico con il passaggio da civico, come si era presentata all’elettorato, a quello della Lega, nonostante il giorno dell’insediamento avesse dichiarato di non volere i partiti in giunta. Illudendo così i tanti cittadini, anche di idee diverse dal centrodestra, che pure avevano riposto fiducia e votata come candidata civica.”

“Noi di Fratelli d’Italia, siamo da sempre all’opposizione e non sosteniamo questa amministrazione e il sindaco Travison, che riteniamo politicamente incompetente. Il centrodestra scarlinese ha bisogno di una persona che sia capace di tenere unita la coalizione, e non uno che butti tutto alle ortiche per palese incompetenza, come invece ha fatto e sta facendo tutt’ora il sindaco Travison. L’ultima scelta, quella di togliere tutte le deleghe al valido assessore Canepuzzi, ne è la riprova”, concludono Aurigemma e Raspanti.

Più informazioni su

Commenti