Quantcast

Il sindaco chiede la riapertura delle discoteche: «Tamponi gratuiti e green pass per i ragazzi»

Il sindaco Andrea Benini si appella al Governo chiedendo di valutare una possibile riapertura in sicurezza delle discoteche

FOLLONICA – Un tampone antigenico gratuito per tutte le ragazze e i ragazzi al di sotto dei 30 anni: la volontà dell’amministrazione comunale di Follonica, guidata dal sindaco Andrea Benini, è quella di predisporre un servizio per permettere a chi vuole di ottenere il green pass di 48 ore nel caso in cui riaprano le discoteche.

Proprio il certificato verde digitale, ovvero lo strumento scelto per tentare di arginare la crescita di contagi, senza ricorrere alle restrizioni anche in estate, è uno dei temi più caldi degli ultimi giorni e il sindaco Andrea Benini – chiedendo contestualmente al Governo di permettere la riapertura delle discoteche – ha lavorato con la sua giunta a un progetto per permettere ai giovani di ottenerlo in modo gratuito.

Il Green Pass italiano garantisce la partecipazione a grandi eventi pubblici, l’accesso alle Rsa e gli spostamenti sul territorio nazionale e può essere ottenuto tramite la vaccinazione completa o tramite l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare (ma in questo caso la validità del certificato è di 48 ore) . Da qui l’idea di predisporre gratuitamente un servizio di tamponi svolti nelle zone più frequentate dai ragazzi.

«Le notti a Follonica vedono una grande presenza di giovani e giovanissimi e la situazione è complessa – spiega il sindaco Andrea Benini – per questo chiediamo al Governo di prendere in considerazione l’ipotesi di permettere una riapertura controllata delle discoteche. Per il momento le discoteche sono chiuse e il rischio è sempre più spesso quello di vedere ricreate delle situazioni fuori controllo per le strade. I ragazzi, infatti, cercano in ogni modo situazioni di svago, divertimento, aggregazione, e allora facciamo sì che queste avvengano in luoghi controllati».

«Siamo preoccupati per la mancata riaperture di queste strutture – prosegue Benini – perché cercando di limitare i contatti tra i più giovani il rischio adesso è che la soluzione, ovvero le discoteche chiuse, diventi un problema. Permettere l’ingresso in discoteca con il green pass potrebbe contribuire ad attenuare alcune dinamiche riscontrate in questa stagione estiva, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche di ordine pubblico, evitando assembramenti e schiamazzi in strade, piazze e spiagge».

Nel caso in cui le discoteche ottengano dal Governo il via libera alle riaperture, nella spiaggia del Tony’s e in piazza a Mare saranno quindi presenti due punti tampone dove le ragazze e i ragazzi potranno effettuare liberamente un test antigenico rapido per il Covid-19. Il servizio è finanziato completamente dall’Amministrazione comunale di Follonica.

«Con l’amministrazione – conclude Benini- , in collaborazione con le forze dell’ordine, stiamo cercando di mettere in campo tutte le soluzioni possibili per permettere alla città di vivere un’estate sicura e per evitare nuove restrizioni, abbiamo pensato di predisporre il servizio di tamponi gratuiti che grazie alla Croce Rossa partirà nei prossimi giorni. I giovani per la nostra città sono da sempre percepiti come una risorsa e non come un problema, per questo abbiamo deciso di tutelarli mettendo in campo tutte le azioni possibili per garantire da un lato la loro libertà e dall’altro la loro sicurezza».

L’iniziativa dell’amministrazione comunale è inoltre in linea con la posizione delle Regioni e delle Province autonome che chiedono che l’utilizzo delle certificazioni verdi venga gradualmente esteso, così da permettere l’avvio delle attività ora non consentite e la prosecuzione in sicurezza di quelle già in essere.

La procedura per effettuare il test è molto semplice: basterà rivolgersi al personale presente nei due punti tampone muniti di tessera sanitaria e richiedere un tampone e in poco tempo si potrà ottenere il risultato.

Commenti