Quantcast

A Braccagni via Aurelia nord cambia nome e viene intitolata la primo questore donna di Grosseto

BRACCAGNI – L’ex via Aurelia nord, a Braccagni, ieri è stata ufficialmente intitolata al questore Maria Alessandra Barbantini, prima donna questore di Grosseto e seconda in Italia. Arruolatasi negli anni ’60 nel corpo delle ispettrici della Polizia femminile, dopo la riforma del 1981 passò alla Polizia di Stato e giunse, nel 1993 a ricoprire il ruolo di questore di Grosseto, incarico che conservò fino all’agosto del 1996.

«Per me è un vero onore poter dare il giusto riconoscimento al valore di una donna che ha dedicato la sua vita alla legalità e alle istituzioni, lavorando duramente per elevare il ruolo della donna in un ambiente fino ad poco tempo fa appannaggio degli uomini – afferma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. A Grosseto ha fatto la storia, diventando il primo questore donna della città, in un periodo, ad inizio anni ‘90, in cui alcune tra le maggiori cariche istituzionali erano affidate a figure femminili forti e determinate. Il suo impegno per la diffusione dei valori della legalità, per la tutela dei minori e per garantire pari opportunità e dignità alle donne nelle Forze dell’ordine resterà per sempre impresso negli animi di tantissimi grossetani. Ringrazio l’assessore alla Toponomastica, Giacomo Cerboni».

Commenti