Quantcast

Opposizione: «Casamenti ritira a sorpresa la stangata Tari». Chiavetta «Ci hanno ripensato?»

ORBETELLO – «Ormai l’Amministrazione di Orbetello è senza bussola» lo affermano i consiglieri dei Gruppi consiliari PD-Area Riformista, M5S e Gruppo Misto Luca Aldi, Monica Paffetti, Mauro Barbini, Anna Papini, Alfredo Velasco, Stefano Covitto.

«Al Consiglio di questa mattina, convocato per l’approvazione delle tariffe Tari, il sindaco, a seduta iniziata, ha preso la parola per dire che le delibere venivano ritirate, perché forse il Governo proroga i termini e che nel prossimo consiglio provvederanno ad abbassare le tariffe per le famiglie e le attività. Infatti avevano portato in approvazione le nuove tariffe che vedevano un aumento per molte attività come campeggi, impianti sportivi, attività artigianali, autofficine e soprattutto una vera e propria stangata per le famiglie con aumenti fino al 35 %, mentre altri Comuni come Castiglione, Santa Fiora Gavorrano e Monterototondo sono riusciti addirittura ad abbassarle. Per quanto il Sindaco e l’Assessore Minucci non si erano neppure parlati prima del Consiglio e, anche questa volta, all’ultimo momento hanno cercato di rimediare. Questa vicenda, come quelle del Bilancio e del ripascimento delle spiagge, dimostra che il sindaco non sta negli uffici a programmare e organizzare i lavori. Speriamo per le famiglie che sindaco e assessore ora lavorino sugli atti e portino in approvazione tariffe ridotte rispetto a quelle dello scorso anno, come hanno fatto altri Comuni, attingendo alle risorse che sono in bilancio».

E sull’argomento, dopo questa mattina, torna ad intervenire anche il candidato sindaco Mario Chiavetta: «Il sindaco uscente Andrea Casamenti ha ritirato dall’ordine del giorno del Consiglio il punto in cui era previsto l’ aumento delle tariffe della Tari, la tassa sui rifiuti. Una buona notizia? Ci avranno ripensato? Forse si sono ricordati dell’indicazione del presidente del presidente Mario Draghi che ha dichiarato “Non è il momento di prendere soldi ai cittadini” oppure hanno ritrovato i fondi che il Governo ha stanziato per i comuni, tra cui quello di Orbetello per agevolare i cittadini e aiutarli in questo periodo di crisi economica. Noi confidiamo in un ripensamento per il bene della nostra comunità. Ma anche questa indecisione è una conferma che il Comune è allo sbando».

Commenti