Quantcast

Estate 2.0: Magliano punta sulla promozione digitale e presenta gli eventi estivi

MAGLIANO IN TOSCANA – Un progetto di marketing territoriale che si presenta come un magazine per rendere partecipe il turista di ciò che può trovare nel Comune di Magliano in Toscana in termini di bellezze, di eccellenze e di eventi. Il tutto con una visione sinergica del comprensorio.

È quello presentato dall’amministrazione comunale insieme agli eventi che caratterizzeranno l’estate maglianese.
«Il progetto, curato in collaborazione con Internetfly – afferma il sindaco Diego Cinelli -, ha l’obiettivo di pensare al presente, guardando al futuro. È stato creato un lavoro sinergico con l’assessore al turismo Camilla Mancineschi e la consigliera delegata alla cultura Doriana Melosini, presentando un calendario di eventi, con manifestazioni di carattere prevalentemente culturale ed alcuni di spettacoli di qualità. Questo per segnare una ripartenza per tutte le nostre frazioni»

«Il progetto è venuto bene – sostiene il primo cittadino -, con caratteri e colori accattivanti e sono convinto che sarà un ottimo punto di partenza per mettere in mostra il nostro territorio. Con due anni di mandato da concludere, come amministrazione, abbiamo l’obbligo di guardare avanti e di riportare il territorio al periodo pre-pandemia ea a migliorarlo ancora».

Sulla piattaforma l’assessore Camilla Mancineschi parla di un progetto che nasce in un periodo difficile.
«È stato un lavoro difficoltoso a causa del Covid, ma ben riuscito – dice l’assessore -. L’obiettivo era puntare su Magliano come luogo posto al centro della Maremma. Da questo territorio si possono raggiungere gli altri in pochi minuti e questa è la sua forza. Inoltre abbiamo tante eccellenze enogastronomiche, ma anche tanti operatori che non sono stati con le mani in mano durante la pandemia, ma che si sono reinventati nelle loro attività. I turisti, da parte loro, sono alla ricerca di un territorio autentico, da visitare così come è senza avanzare chissà quali richieste in particolare».

«Il progetto – prosegue – tende a raccontare il nostro comune e a creare la voglia di visitarlo. La scelta del formato del web-magazine è stata quella di rendere piacevole la sua lettura con aggiornamenti da effettuare periodicamente. Sono quattro le aree tematiche scelte: arte e tradizione, sport e natura, cucina, eventi e cultura».

Sempre della piattaforma ha parlato il direttore del progetto Barbara Ciacci e il creative strategist Alessandro Baglioni: «La promozione del territorio di Magliano – affermano – è un progetto di ‘country branding’ partito dalla creazione di un marchio che lo caratterizzasse attraverso quattro icone, collegate ad immagini che richiamano le quattro aree che rappresentano al meglio Magliano in Toscana. Il nome di ‘magazine’ si collega proprio al fatto che intendiamo raccontare la storia del territorio e che può essere sfogliato o scaricato dai turisti. All’intero ci sono contenuti audiovisivi che possono essere visti sul canale youtube o sul sito stesso».

Degli eventi, in particolare di quelli culturali, ha parlato la consigliera delegata Doriana Melosini: «Sono compiaciuta del nuovo sito – afferma – perché permette di lasciare il segno dei nostri eventi, dai nostri luoghi, all’ambiente fino alle nostre associazioni. Il programma culturale è caratterizzato dal settimo centenario dalla morte di Dante. Affronteremo un vero e proprio viaggio, grazie alla collaborazione di una nostra concittadina, Letizia Aggravi, studiosa qualificata del sommo poeta, per tracciare il passaggio di Dante nei nostri tre paesi. Sono stati poi rivisitati alcuni passi della Commedia collegati al ruolo della donna nel Medioevo. Abbiamo preso in esame alcuni personaggi femminili, come Pia De’ Tolomei, collegata a Pereta, Piccarda Donati che ha subito vessazioni e la stessa Beatrice. Tra le figure maschili abbiamo Oberto Aldobrandeschi legato a Montiano e a Pereta tramite le sorelle, mogli dei signori locali».

A Magliano, il 10 luglio, si apriranno le celebrazioni, attraverso mostre ed eventi, coinvolgendo anche artisti locali e maremmani. Tre i momenti principali: ‘Dante tra musica e poesia’, con letture commentati di passi della Divina Commedia, curata dall’associazione culturale Le Muse del Nespolo.
Ci saranno poi due concerti de I Madrigalisti, con Dante sacro e Dante profano.
A seguire un convegno della commissione pari opportunità su Piccarda Donati.
A Montiano sarà celebrato Oberto Aldobrandeschi con uno spettacolo di Giacomo Moscato, Daniele Sgherri, Katia Fini e Paolo Mari, mentre a Pereta sarà rivisitata, in musica e poesia con Letizia Aggravi, il Coro delle Donne di Magliano e la compagnia degli Accidiosi, la figura dii Pia De’ Tolomei.
Infine è previsto una serie di presentazioni di libri, con tra gli altri, Marcello Veneziani e Valentina Pericci.

Commenti