Quantcast

Grande battaglia nelle acque puntaline con gli scudetti dell’altomare

PUNTA ALA – Si sono date battaglia nelle acque antistanti l’incantevole scenario di Punta Ala ben 43 barche e i migliori team, molti dei quali stranieri, per aggiudicarsi gli scudetti dell’altomare. L’evento, ospitato dallo Yatch Club Punti Ala, ha avuto inizio martedì 22 mentre l’ultima prova si è svolta sabato 26.

“Le barche a vela cabinate dai 9 ai 14 metri circa – dice Luca Vitale a bordo di Valhalla l’imbarcazione Grand Soleil 37 B di Bruna – erano tra le più agguerrite che in questo momento primeggiano sui campi di regata a livello internazionale.
Dopo le regate di qualifica e le varie prove offshore sui mari italiani, questi “missili del mare” si sono ritrovati proprio a Punta Ala, su un campo di regata tra i migliori della penisola. Noi ci siamo comportati bene anche se principalmente la supremazia dell’ottimizzazione delle imbarcazioni ha fatto si che, nonostante le ottime regate svolte e nonostante il nostro miglior piazzamento nella prima giornata un nono piazzamento, non siamo riusciti a chiudere il campionato nella categoria più numerosa (26 imbarcazioni) andare oltre al 14esimo posto assoluto”.

Scudetti altomare Punta Ala

Tra i protagonisti, a spingere queste imbarcazioni fino ai propri limiti, armatori ed equipaggi, grandi campioni della vela, ex olimpici e personaggi noti, dai fratelli Lorenzo e Marco Bodini a Roberto Ferrarese, dagli altri fratelli Sandro e Paolo Montefusco a Flavio Favini, da Gianluca Lamaro a De Luca, fino alla campionessa del mondo di Nacra 17 2019 Maelle Frascari.
In mare, la battaglia tra i vari Swan 42 e 45 del cantiere Nautor e i Grand Soleil 39, 40 e 43 del cantiere del Pardo, oppure gli scafi del cantiere X-Yachts e quelli di Italia Yachts, senza dimenticare i tanti First Beneteau, non si è risparmiata nelle ben 8 prove svolte, tutte disputate, con venti tra i 220 gradi e i 315 gradi con vento sostenuto fino a 18 nodi, così da dare agli appassionati e ai partecipanti emozioni uniche;

Ed ecco i campioni:

GRUPPO 1 CLASSI A+B REGATA – Campione italiano 2021 è Fantaghirò, Swan 42 di Carlandrea Simonelli (CN Marina di Carrara), con Flavio Favini. In overall, il vincitore assoluto è lo yacht estone Katarina II, Swan 42 di Aivar Tuulberg, con Tommaso Chieffi alla tattica, che non concorreva al tricolore.
In classifica il terzo è Blue Sky, Swan 45 di Claudio Terrieri (NRV) con Lorenzo e Marco Bodini.

GRUPPO 1 CLASSI A+B CROCIERA – Campione italiano 2021 è Canopo, Grand Soleil 39 di Adriano Majolino (CN Riva di Traiano). Il secondo è Athyris &C, Grand Soleil 43 di Piergiorgio De Nardis (CV Roma), il terzo è Morgan IV, altro Grand Soleil 39 di Nicola De Gemmis (CC Barion).

Per il Gruppo 1, a Duende Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti (CN Riva di Traiano) con Giancarlo Simeoli è andato il Trofeo dei Tre Mari, assegnato alla prima imbarcazione classificata tra quelle provenienti dalle qualifiche.

Migliore armatore-timoniere di questo gruppo è Claudio Terrieri con il suo Blue Sky.

GRUPPO 2 CLASSE C REGATA – Campione italiano 2021 è Scugnizza, l’Italia Yachts 11.98 di Vincenzo De Blasio (CC Napoli). Il vincitore overall è l’altro yacht estone Sugar 3, dell’armatore Ott Kikkas, con Sandro e Paolo Montefusco. Terzo in classifica Trottolina Bellikosa, X35 di Saverio Trotta (YC Marina del Gargano).

GRUPPO 2 CLASSE C CROCIERA – Campione italiano 2021 è South Kensington, il Beneteau First 35 di Licata D’Andrea (CV Siciliano), davanti a Low Noise II, Italia 9.98 di Luigi Valerio Dabove (CDV Erix) a Varenne, Italia 11.98 di Giovanni Toscano (NIC Catania).

GRUPPO 2 CLASSE D CROCIERA – Campione italiano 2021 è Vlag, Vismara 34 di Luca Baldino (YC Gaeta) con Ernesto Angeletti e Fabio Montefusco. Secondo è Northern Light P38, Dufour 34 di Enzo Ricordo (YC Capo D’Orlando) (4-6), e terzo Mart D’Este, Este 31 di Edoardo Lepre (CV Fiumicino).

Per il Gruppo 2 il Trofeo dei Tre Mari è andato a Vincenzo De Blasio con il suo Scugnizza, che vince anche il titolo di primo armatore-timoniere per il suo gruppo.
Partner del Campionato Italiano Assoluto: Le Stagioni d’Italia, Bonifiche Ferraresi, Intesa SanPaolo, Mastri Birrai Umbri, Marina di Punta Ala.

Commenti