Quantcast

Lotta ai furbetti degli affitti: firmato il protocollo tra Comune e agenzie immobiliari fotogallery

Il testo che stabilisce le regole degli "Affitti di qualità", è stato ufficializzato questo pomeriggio alla presenza dell'amministrazione comunale, della comandante della guardia di finanza e delle agenzie immobiliari interessate

FOLLONICA – Oggi, alla presenza degli assessori Alessandro Ricciuti, Francesco Ciompi, Mirjam Giorgieri e della comandante della guardia di Finanza di Follonica Ludovica Boncompagni, è stato firmato il protocollo d’intesa con le agenzie immobiliari che vogliono aderire al disciplinare degli affitti di qualità. All’incontro hanno preso parte le agenzie immobiliari di Follonica interessate all’iniziativa.

L’amministrazione follonichese ha infatti voluto introdurre questa novità per certificare le agenzie che aderiscono a una proposta turistica di qualità, seguendo un disciplinare che è stato redatto in modo concordato.
Il testo ufficializzato oggi pomeriggio definisce le regole minime per garantire ai turisti un soggiorno decoroso, che vuole portare benefici al turismo cittadino. Ci sono quindi delle regole per la sicurezza minima che prevedono, ad esempio, salvavita e rilevatori di monossido di carbonio all’interno degli appartamenti dati in affitto. Ci sono poi regole che riguardano il decoro: gli appartamenti dovranno essere ben imbiancati, dovranno avere bagni perfettamente funzionanti e piastrelle e arredi uniformi.

Il Comune di Follonica ha inoltre preparato una cartellina di accoglienza al cui interno è stato inserito un messaggio di benvenuto, una pagina illustrata che permette di comprendere nel dettaglio il sistema di raccolta rifiuti della città, due biglietti gratuiti per l’ingresso al museo Magma e una pagina con tutti i numeri utili. Nel messaggio di benvenuto è inoltre inserito un Qr code che rimanda a un sondaggio anonimo sulla customer satisfaction al quale potranno partecipare i turisti. Le risposte raccolte dal Comune serviranno a migliorare il turismo di Follonica ma saranno anche utili al fine di raccogliere opinioni e suggerimenti per migliorare la città.

L’assessore Francesco Ciompi, collaborando anche con la guardia di finanza, ha poi lavorato all’acquisto di un software gestionale in grado di incrociare i dati dei principali siti web dedicati agli affitti con quelli del server della Regione Toscana, dove gli appartamenti dovrebbero essere registrati. Uno strumento che permette di avere una mappatura aggiornata degli affitti in tutto il territorio comunale e che servirà, quindi, ad arginare gli affitti in nero.

«Con questa adesione si completa un percorso iniziato con le agenzie durante l’inverno – spiega l’assessore al turismo Alessandro Ricciuti – abbiamo iniziato con il patentino per l’ospitalità e abbiamo proseguito con l’introduzione dell’imposta di soggiorno agli affitti brevi nelle locazioni turistiche. In vista della “destination management organization” su Follonica stiamo lavorando alla costruzione di nuovi servizi turistici pensati dall’amministrazione comunale di concerto con le associazioni di categoria che operano nel settore».

«Nei mesi autunnali, grazie all’estensione dell’imposta di soggiorno anche alle locazioni turistiche brevi e alla lotta agli affitti in nero, avremo un introito maggiore per le casse comunali che gioverà a tutta la città – dice l’assessore al bilancio Francesco Ciompi – Quanto ricevuto verrà infatti impiegato in tutto ciò che concerne il turismo e, ovviamente, andrà a beneficio anche dei cittadini»

«Abbiamo lavorato per permettere una raccolta dei rifiuti consapevole anche da parte dei turisti che arrivano a Follonica – commenta l’assessora all’ambiente Mirjam Giorgieri – è importante che tutti si prendano cura della città, mettendo in pratica la raccolta differenziata anche quando si trovano in vacanza».

Commenti