Quantcast
Celebrazioni per il sommo poeta

A Campagnatico la prima giornata di festeggiamenti per Dante è un successo fotogallery evento

Maremma per Dante

CAMPAGNATICO – Passione, entusiasmo e tanto interesse. Così Campagnatico ha vissuto l’apertura delle celebrazioni de ‘La Maremma per Dante’.

“È stata una bellissima giornata piena di eventi – afferma il sindaco Luca Grisanti -. Ringraziamo la Pro Loco, i presidenti di Contrada e anche l’ospitalità di Villa Bellaria per lo spettacolo. Speriamo che tutto ciò sia di buon auspicio per la ripresa”.

Il sindaco Luca Grisanti ha aperto la manifestazione ricordando il ruolo di Campagnatico nella Divina Commedia. “Non sappiamo – ha affermato il primo cittadino – se Dante conoscesse la nostra terra, non ci sono testimonianze di suoi viaggi, ma di sicuro ne conosceva i personaggi e in principal modo Omberto Aldobrandeschi, che pone nel Purgatorio nel canto XI tra i superbi. Una superbia che nasce dall’orgoglio di appartenere ad un casato di grande prestigio che lo porta a disprezzare gli altri. Guelfo, Omberto Aldobrandeschi, insieme al padre, si trovò in contrapposizione ad una parte della sua famiglia, che era ghibellina, e si trovò anche a combattere al fianco dei Fiorentini contro i Senesi. E furono proprio i senesi ad ucciderlo nel 1259 a Campagnatico di cui ebbe la signoria”.

Un ruolo, quello di Omberto, che proietta Campagnatico in uno dei testi, la Divina Commedia, più conosciuti a livello internazionale. “Le celebrazioni di Dante -aggiunge Grisanti- sono una vetrina per il nostro territorio e per narrarne la storia. Per questo ringrazio “La Maremma per Dante” che ci aiuta non solo a recuperare il nostro passato, ma a valorizzarlo e, così facendo, a renderci orgogliosi di quanto fatto da chi ci ha preceduto”.

Le celebrazioni, che hanno visto anche la realizzazione di un annullo speciale. proseguiranno fino a domenica, tra cene, rappresentazioni e visite sul territorio.

commenta