Quantcast

Tra natura, sport e divertimento: al via i corsi estivi per bambini e ragazzi

Al via dal 28 giugno e per sei settimane i servizi estivi grazie alla collaborazione tra Comune e IFund srl che proporrà ai partecipanti un percorso tra natura, sport, ambiente e divertimento.

CAPALBIO – A Capalbio tornano i centri estivi per bambini e ragazzi.

Anche quest’anno l’offerta estiva per i bambini di Capalbio e loro famiglie si articola su quattro temi chiave: la scoperta della natura, che in tutto il territorio fa una straordinaria offerta di sé dalla campagna al mare, l’attività sportiva, nelle sue molteplici forme, l’ambiente e il suo rispetto e tanto divertimento.

Sono stati presentati ieri alle famiglie interessati i centri estivi organizzati da IFund srl e dal Comune di Capalbio, in collaborazione con Hakuna Matata Asd, Tortuga Surf School Asd e Polisportiva Capalbio Asd, e il supporto di fattoria Iandolo, La Ferriera, Capalbio Resort e Oasi WWF, location che ospiteranno le diverse attività.

Si parte da lunedì 28 giugno con un percorso di sei settimane di attività che le famiglie con bambini dai 4 ai 12 anni potranno scegliere per far loro trascorrere un’estate all’insegna della scoperta del territorio e delle proprie capacità e inclinazione.

Educatori e istruttori esperti, infatti, accompagneranno i partecipanti in molteplici attività che spaziano dalla scuola di surf alla scoperta degli animali nella fattoria, dall’attività sportiva nella sede della polisportiva o in piscina, spostandosi a bordo del trenino che conduce verso il mare.

«Lo straordinario successo che abbiamo registrato lo scorso anno – spiega Patrizia Puccini, assessore alle politiche sociali del Comune di Capalbio – ci ha spinti a replicare e potenziare l’iniziativa che, grazie alla professionalità di tutti i soggetti coinvolti, ha permesso di offrire ai nostri ragazzi un’estate divertente, attiva, ma anche ricca di spunti per imparare a mettersi in gioco e conoscersi meglio. Senza dimenticare il grande supporto che rappresenta per le famiglie, poter affidare i propri cari a persone competenti e attente».

Tutte le attività sono pensate per essere svolte principalmente all’aperto e in piccoli gruppi, nel rispetto degli accorgimenti necessari per contenere la diffusione del Covid.
«La sicurezza e la salute sono temi centrali nelle nostre politiche accanto alla promozione del territorio – aggiunge Gianfranco Chelini, assessore al turismo – e per questo abbiamo sostenuto un progetto che possa educare i bambini al rispetto e all’amore per la loro terra con un’attenzione particolare alla sostenibilità».

Le attività estive si svilupperanno su sei settimane e le famiglie potranno scegliere in quali periodi far partecipare i ragazzi. I costi, grazie all’impegno del Comune che sosterrà metà della retta per ogni famiglia, sono di 75 euro a settimana, comprensivi del pranzo.

Le famiglie interessate possono contattare il numero 0564 897727.

Commenti