Quantcast

Centri estivi per bambini, avviso per l’affidamento. Ecco i dettagli

Più informazioni su

MANCIANO – Il Comune di Manciano comunica che intende svolgere, mediante affidamento a terzi ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016, il servizio di gestione di centri estivi per bambini di età superiore a 3 anni e per adolescenti fino a 18 anni.

Le attività dovranno essere svolte nelle aree verdi di Manciano, Marsiliana e Saturnia o in locali idonei, indicativamente dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e/o dalle 14 alle 19, dal lunedì al venerdì, dall’1 luglio al 31 agosto, nel pieno rispetto delle linee guida di cui all’ordinanza del ministro della Salute, emessa di concerto con il Ministro per le Pari Opportunità, datata 21 maggio 2021, e dell’ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 53 del 4 giugno 2021.

Gli interessati dovranno presentare al Comune, entro le ore 11 del 29 giugno 2021, esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo comune.manciano@postacert.toscana.it, in carta semplice, domanda di partecipazione, dichiarando ai sensi del D.P.R. 445/2000 e ss.mm.ii.,i dati della società e del legale rappresentante e di essere in possesso dei requisiti di cui al D. Lgs. n. 50/2016 per poter contrarre con la pubblica amministrazione. Alla domanda dovrà essere allegato un progetto particolareggiato per la gestione delle attività, ove si evidenzi il rispetto della normativa sopra citata, le sedi in cui le attività saranno svolte, il numero di gruppi di utenti previsto e le relative età, ed un piano economico dettagliato, distinto per sedi di svolgimento, per gruppi di attività e che indichi distintamente il costo settimanale per gruppo di utenti.

L’amministrazione procederà all’affidamento ai sensi dell’art. 32 del D. Lgs. n. 50/2016, trattandosi di affidamenti per importi inferiori a € 40.000,00, sulla base dell’offerta economica presentata e delle risorse economiche disponibili, che saranno quantificate successivamente. I progetti saranno inviati alla competente Asl, per le valutazioni di competenza.

L’Amministrazione si riserva di affidare le attività a più soggetti, sulla base dei progetti presentati; di svolgere le attività in periodi diversi da quelli indicativamente sopra elencati, in dipendenza sia dell’impegno economico previsto, sia del numero di partecipanti;

di procedere all’affidamento con riserva di non svolgere le attività, ove per esse non vi siano partecipanti.

Più informazioni su

Commenti