Quantcast

#unacanzonealgiorno – Auguri a Jo Squillo con la sua “Siamo donne”

Più informazioni su

GROSSETO – Il 22 giugno 1962 a Milano nasceva Jo Squillo, pseudonimo di Giovanna Coletti. Oggi la omaggiamo con il suo più grande successo, Siamo donne, cantato insieme a Sabrina Salerno.

#unacanzonealgiorno 2021

Con Siamo donne le due cantanti partecipano al Festival di Sanremo 1991, dove non ebbe una buona accoglienza, classificandosi al tredicesimo posto, mentre furono più positivi i risultati di vendita. Il singolo riuscì infatti ad arrivare alla posizione numero undici nella classifica dei singoli più venduti e diventò uno dei tormentoni di quell’anno.

Il singolo è stato prodotto da Gianni Muciaccia e pubblicato dall’etichetta Casablanca in formato 7″ e musicassetta singolo. Il lato B dell’edizione in 7″ del singolo contiene una versione strumentale con un assolo di chitarra al posto delle voci, mentre la musicassetta, oltre al brano Siamo donne, contiene altri due brani: With A Boy Like You (cover di With A Girl Like You dei Troggs) e Whole Lotta Love (cover del celebre brano omonimo dei Led Zeppelin), cantate rispettivamente da Sabrina Salerno e da Jo Squillo.

Jo Squillo ha realizzato quattro differenti versioni da solista del brano: una del 1993 inserita nell’album della cantante Balla italiano, una nel 2006 riarrangiata dal produttore Pippo Muciaccia, una nel 2009, sempre da Pippo Muciaccia, realizzata in occasione dell’esibizione dell’artista allo stadio di San Siro per la manifestazione Amiche per l’Abruzzo e inserita nel suo eponimo album del 2012, e una nel 2014 dalle sonorità maggiormente dance arrangiata da Cristian Piccinelli e utilizzata da Jo Squillo nelle sue esibizioni a partire da quell’anno.;

Curiosità: come fatto notare da alcuni critici musicali, il pre ritornello di Siamo donne «Attento che cadi!» utilizza involontariamente la stessa linea melodica del brano del 1983 No tengo dinero dei Righeira.

Testo di “Siamo donne”

C’è chi dice che l’amore oggi non ha più valore
Perché solo ai soldi pensa e alla fine mangia in mensa
Burattini incravatattati da un milione e mezzo al mese
Su e giù per la città sulla jeep a fare spese
Attento che cadi, attento che cadi
Attento che cadi, attento che cadi
C’è chi dice che l’amore oggi è in trasformazione
Tipica mentalità, manager di società
C’è chi insegue una carriera, poi a casa è cameriera
C’è chi muore dall’invidia, chi lavora nei mass media
Ma che vita vuoi, in che mondo sei
Siamo donne, oltre le gambe c’è di più
Donne, donne, un universo immenso e più, oh oh
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
C’è chi al mondo è un egoista e chi invece è un pacifista
C’è chi no, non cresce mai e si trova in mezzo ai guai
Chi ha la testa sulla luna e poi sfida la fortuna
C’è chi guarda nel passato e chi invece è già cambiato
Attento che cadi, attento che cadi
Attento che cadi, attento che cadi
Ma che vita vuoi, in che mondo sei
Siamo donne, oltre le gambe c’è di più
Donne, donne, un universo immenso e più
Senza donne ma sai che noia qui in città
Donne, donne, la vita gira un po’ di più
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Oh yeah, oh yeah, ah, ah, ah
Siamo donne, oltre le gambe c’è di più
Donne, donne, un universo immenso e più
Senza donne ma sai che noia qui in città
Donne, donne, la vita gira un po’ di più
Attento che cadi

Fonte: Wikipedia

 

Più informazioni su

Commenti